Salerno, maxi sequestro di pesce al mercato ittico

I militari del Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza di Napoli, nel corso di due distinti controlli eseguiti nelle scorse notti, con la collaborazione dei funzionari del servizio ispettivo veterinario delle Asl di Napoli e di Salerno e del C.Ri.S.Sa.P. - Centro di Riferimento Regionale per la Sicurezza Sanitaria del Pescato, hanno sottoposto a sequestro oltre due tonnellate tra frutti di mare ed altro pescato all’interno dei mercati ittici di Mugnano di Napoli e di Salerno. Le azioni ispettive, condotte dai Finanzieri della Stazione Navale di Napoli e della Sezione Operativa Navale di Salerno, hanno interessato sia i box destinati alla vendita del prodotto ittico, sia gli automezzi refrigerati utilizzati per il trasporto del pescato. In particolare in quello di Salerno, invece, oltre a pescato non tracciato di varie specie, sono state rinvenute numerose cassette di novellame di sarda (c.d. bianchetto), di cui è vietata la pesca e la messa in commercio.