Porto di Camerota, emersi quintali di rifiuti dai fondali

CAMEROTA - Venti quintali di rifiuti tra pneumatici, nasse, cassette di plastica e oggetti di vario tipo. È quanto recuperato nella giornata di ieri nelle acque del porto di Marina di Camerota, frazione costiera dei comune di Camerota. Una giornata dedicata alla pulizia dei fondali, nell'area antistante la struttura portuale, organizzata dall'Associazione Marevivo onlus e il Comune di Camerota con la collaborazione dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Palinuro. Un lavoro che ha visto la partecipazione degli uomini della Guardia Costiera diretti dalla Tenente di Vascello Amalia Mugavero, dei volontari di Marevivo onlus ed il referente aree marine protette Pietro Vuolo, dell’assessore al Turismo Teresa Esposito ma anche dei subacquei del posto, degli ormeggiatori e degli stessi pescatori. Tutti con un unico obiettivo: liberare il mare dai rifiuti.