Pontecagnano, “vigilante” pestato: «Vivo per miracolo»

PONTECAGNANO FAIANO - «Ho rischiato la vita. Sono stati gli istanti più lunghi della mia vita ». È lo sfogo della guardia giurata che all’alba di lunedì ha incrociato l’uomo che ha fatto irruzione nella rivendita “R.B Auto” di Pagliarone. Massimo Folino ha ancora difficoltà a raccontare quei terribili momenti, impressi nelle raccapriccianti immagini registrate dalle telecamere del sistema di videosorveglianza. «Quando sono arrivato sul posto, ho visto quest’uomo dirigersi verso di me. Solo quando ha iniziato a colpirmi, ho realizzato che si trattava dell’autore dei danni compiuti alla rivendita. Mi ha riempito di calci e pugni. Avrebbe potuto strapparmi anche la pistola. Era una furia, completamente fuori controllo. Sono vivo per miracolo». Una terribile esperienza allargata a tutta la famiglia della guardia giurata: «Ho chiamato mia moglie dall’ospedale e per fortuna le ho potuto raccontare quello che mi era accaduto poco prima. Era terrorizzata. Ha pensato al peggio. In pochi istanti, la nostra vita è cambiata. Per fortuna sono ancora qui per poterlo raccontare. Attimi ancora impressi nella mente. Sono circondato dall’affetto dei miei cari, che mi stanno vicino assistendomi nella convalescenza per i traumi che ho riportato in tutto il corpo ». (Emanuela Anfuso)