La “sete” del Cervati: «Qui non c’è acqua»

VALLE DELL’ANGELO - Sono agitate le mucche all’ombra dei faggi secolari di Cozzo delle Nocelle, a circa 1.100 metri d’altezza nel Comune di Valle dell’Angelo. Aspettano l’arrivo delle autobotti cariche di acqua che i carabinieri forestali hanno attivato per far fronte alla siccità straordinaria che sta attanagliando le montagne del Parco del Cilento. Sono circa 4mila i capi di bestiame rimasti senz’acqua e che rischiano letteralmente di morire di sete. Le vasche di raccolta delle acque piovane sono vuote da giorni e le principali sorgenti della zona sono a secco. Vincenzo Rubano