Imprenditore freddato davanti casa, choc a Baronissi

Alle 8 di questa mattina, nella frazione Sava di Baronissi, probabilmente a seguito di un litigio di cui ancora non si conoscono i motivi, il 63enne Biagio Capacchione, titolare di un’officina meccanica a Fisciano, è stato freddato da alcuni colpi di arma da fuoco esplosi da una persona ancora in corso di identificazione. Il 63enne è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno dove è deceduto poco dopo a causa delle gravi ferite riportate. Le indagini sono condotte dai carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino e del Nucleo investigativo del comando provinciale di Salerno, coordinati dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore. Sul posto è avvenuto anche un sopralluogo a cura dei militari della Scientifica dell'Arma. Ritrovata la macchina del presunto killer nella frazione Caprecano di Baronissi. Si tratta di una Lancia Delta. LEGGI: Affari e vecchi rancori, omicidio a Baronissi