Anfetamine sequestrate al porto di Salerno: la Gdf le incenerisce

Sono state incenerite dagli uomini del nucleo di polizia economico-finanziaria di Napoli 14 tonnellate di amfetamine provenienti dalla Siria del valore di oltre 1 miliardo di euro e 2,8 tonnellate di hashish sequestrate a giugno nell’ambito dell’operazione "Captagon", condotta dal gruppo investigazione criminalità organizzata, al porto di Salerno. Sito individuato per la distruzione delle droghe il termovalorizzatore di Ravenna, verso cui è stato organizzato il trasporto eseguito in questo ore da un convoglio composto da 2 autoarticolati contenenti le oltre 16 tonnellate di stupefacenti, scortati da mezzi terrestri e aerei.