Skip to content

Scoperti 12 lidi e ristoranti “fantasma” tra Salerno e Napoli: 61 indagati

Dodici lidi balneari e ristoranti “fantasma”, non pagano tasse per oltre un milione e mezzo di euro: 61 indagati. È questo il bilancio di una maxi operazione condotta dal Reparto Operativo Aeronavale della guardia di finanza di Napoli, nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di polizia ambientale e tutela del demanio marittimo e fluviale. I finanzieri hanno portato a termine una complessa ed articolata operazione denominata ”Playa Bonita’, la quale ha visto impegnati i militari della Stazione Navale di Napoli e Sezione Operativa Navale di Salerno in numerosi controlli di strutture turistico-ricettive operanti in assenza dei prescritti titoli autorizzativi in materia demaniale, doganale ed urbanistica.

I controlli a tappeto

I controlli, per i quali sono stati anche utilizzati rilievi aerofotogrammetrici, hanno consentito di accertare l’assenza di accatastamento di 12 strutture e l’omesso versamento di tributi locali (IMU e TARI) per circa un milione 760mila euro relativi al periodo 2018-2022.