CICLISMO

Vuelta: tris di Trentin, secondo Moscon

Froome mantiene la maglia rossa

La Vuelta 2017 è giunta alla tappa 13 e oggi è toccato alle squadre dei velocisti lavorare per conquistare la vittoria. Il percorso della frazione odierna, 198,4 km da Coín a Tomares, è stato dunque adatto alle ruote veloci, facendo tirare un respiro di sollievo ai leaders. Ai meno 195 km dall'arrivo sono riusciti ad andarsene in 5 dal plotone. I primi fuggitivi a muoversi sono stati Villella (Cannondale), Gougeard (AG2R), Thomas De Gendt (Lotto Soudal) e Courteille (FDJ), ai quali si è aggiunto in un secondo momento De Marchi (BMC). La prima metà del percorso è stata abbastanza frastagliata e ha presentato l’unico gran premio della montagna di giornata, l’Alto de Ardales, posto al km 27. A transitare per primo al gpm, una salita di 7,2 km con una pendenza media del 4,3%, Davide Villella (Cannondale-Drapac Pro Cycling Team) che ha rafforzato la leadership della propria maglia a pois, lasciando poi la fuga. La LottoNL-Jumbo ha dato man forte alla Sky in testa al gruppo, insieme alla Quick-Step del nostro Trentin, controllando il vantaggio dei fuggitivi, mantenendoli sempre al di sotto dei 4'. Dal km 75 un alternarsi di discesa e pianura ha condotto i corridori al piccolo dislivello finale di 3000 metri. In una caduta finiscono a terra Bert-Jan Lindeman (Team LottoNL-Jumbo) e Jetse Bol (Manzana Postobon) che sono riusciti a rientrare, mentre i francesi in fuga hanno perso terreno sulla coppia De Gent- Demarchi. Riassorbiti tutti dal gruppo, la volata è stato un derby tutto italiano: Trentin, già vincitore di 2 tappe, ha avuto la meglio su Moscon, dimostrando in questa vuelta la sua classe.