«Un torneo per dimenticare la pandemia»  

Oltre 60 atleti hanno partecipato alla competizione voluta da Banca Campania Centro. Trionfa il duo Scarafone-Lupinacci

Il padel torna protagonista in provincia di Salerno grazie al torneo amatoriale organizzato da Banca Campania Centro al “Salerno Padel Club” di Pontecagnano Faiano. Una giornata dedicata alla salute del corpo grazie al potere aggregativo di uno sport sempre più popolare in Italia e Campania. Si è tenuto lo scorso sabato 30 luglio il torneo rivolto ai soci della banca del gruppo Bcc Iccrea, un vero successo che ha visto la partecipazione di oltre 60 tesserati, di tutte le estrazioni sportive. Per molti è stata infatti la prima esperienza con una padella, mentre per altri il campo di padel era ben conosciuto, anche se esclusivamente in via amatoriale. Il livello di gioco ha avuto però poca importanza in confronto al divertimento che l’aggregazione sportiva ha portato, per la felicità del vice presidente di Banca Campania Centro Carlo Crudele, del vice direttore Mario Cuoco, dei consiglieri del Cda Federico Del Grosso, Linda Fereoli e Pierpaolo Barone, presenti al “Salerno Padel Club”.
«Bisogna prima di tutto ringraziare il presidente di Banca Campania Centro, Camillo Catarozzo, per avermi accompagnato nell’organizzazione di questa bellissima iniziativa per uno sport bellissimo e salutare - ha spiegato il direttore generale, Fausto Salvati, che ha raccontato la nascita del torneo -. L’idea è venuta dalla volontà della dirigenza e dei consiglieri di creare momenti belli per i nostri associati dopo aver attraversato tremendi anni di pandemia. Io giocavo a padel diversi anni fa, e sulla scia dello scoppio del movimento negli ultimi anni abbiamo deciso di creare questo momento in un centro sportivo di assoluta qualità». Il “Salerno Padel Club” con i suoi cinque campi è una delle migliori strutture presenti sul territorio. «È un onore aver potuto ospitare un evento del genere» spiega uno dei soci titolari del centro, Roy Pagano. Felice di vedere evolvere sempre di più il movimento: «Il padel è uno sport troppo divertente, è facile raggiungere un livello minimo con il quale intrattenersi, senza tenere conto che per giocare bisogna essere in quattro, quindi mai da soli». Il torneo, con 7 gironi di qualificazioni da 3 squadre, ha visto imporsi nella finale tenutasi in prima serata la coppia composta da Silvio Lupinacci e Marco Scarafone che ha sconfitto al tiebreak Alessandro Passannante e Orlando Aliberti, vincitori entrambi in semifinale rispettivamente con Giovanni Somma con Mario Mellone e Roberto Giuliano con Giovanni Giuliano. I vincitori hanno conquistato un’escursione offerta da Hygieia - Associazione Mutualistica di Banca Campania Centro, mentre alle coppie perdenti in finale e semifinale sono state consegnate targhe celebrative e premi. «È stato un bellissimo evento e vanno forti ringraziamenti agli organizzatori - ha precisato Scarafone -. È stato bello vincere, ma soprattutto divertirsi insieme a tante persone». Un concetto ripreso anche da Lupinacci: «Sono molto contento di come è andata la giornata e di aver avuto la meglio contro ottimi avversari ».
Alfonso Romano
©RIPRODUZIONE RISERVATA