Un’emergenza senza fine Stop pure per Jaroszynski 

Il tecnico Nicola contro i ducali costretto a schierare una formazione di fortuna In avanti la coppia Botheim - Bonazzoli. In prevendita già venduti 5.654 biglietti

Emergenza senza fine. Non si placano gli infortuni in casa Salernitana alla vigilia della sfida con il Parma. Per il debutto stagionale di domenica sera all’Arechi nel match valido per il primo turno di Coppa Italia, l’allenatore Davide Nicola si ritrova a fare i conti con una rosa ridotta all’osso, con una coperta cortissima in diverse zone del campo. In attesa di un aiuto salvifico dal mercato, per il trainer granata c’è da fare i conti con le tantissime defezioni registrate in difesa. Oltre ai forfait di Lovato, Bradaric, Gyomber e Radovanovic, per il serbo oggi esami strumentali per capire se sarà possibile rivederlo in campo con la Roma, e alla squalifica del baby Motoc, ieri è arrivato il responso amaro anche per Pawel Jaroszynski. L’ecografia effettuata nella mattinata di ieri dal polacco ha evidenziato una piccola lesione all’adduttore sinistro. L’esterno mancino dunque non ci sarà con il Parma e verrà rivalutato fra una settimana, lasciando poche chance di un recupero per il debutto in campionato con la Roma domenica 14 agosto sempre all’Arechi.
Le prove. Problemi a dismisura che costringeranno Nicola a fare i conti con una linea difensiva inedita. Nel predefinito 3-5-2, davanti a Sepe toccherà a Fazio guiderà il pacchetto arretrato, con Pirola come braccetto sinistro e Mantovani sul centrodestra. L’ex Alessandria, seppur in predicato di dire addio prima del gong della finestra estiva di mercato, è in vantaggio su Veseli, possibile soluzione come esterno a tutta fascia in caso di emergenza. Sugli esterni infatti, appare scontato il rilancio dal primo minuto di Mazzocchi. Il laterale napoletano però sarà costretto a traslocare sulla corsia mancina, lasciando la fascia destra a uno fra Kechrida e Valencia, con il tunisino avanti sulla tentazione cilena. Non ci sarà Sambia, ancora in ritardo di condizione. In mezzo al campo, Capezzi e Kastanos duellano per completare la cerniera centrale con Bohinen e Lassana Coulibaly, mentre davanti Botheim e Bonazzoli viaggiano verso la titolarità. Occhio però alle possibili variazioni sul tema, con l’ipotesi suggestiva di un 3-4-1-2 che potrebbe premiare Ribery alle spalle di Botheim e Bonazzoli per una Salernitana molto più offensiva. Il francese scipperebbe la maglia da titolare ad uno fra Capezzi e Kastanos, quest’ultimo però già in discreta condizione e bramoso di lasciare il segno.
Prevendita. Intanto, aumenta la febbre per il debutto stagionale granata. Fino a ieri sera 5.654 i tagliandi venduti per la sfida con il Parma di domenica sera, segnale inequivocabile della fame del popolo granata di scendere in campo al fianco dell’undici di Davide Nicola e iniziare con il sorriso la nuova stagione. (sa.ro.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA