Tumminello: «A Taranto per vincere» 

Il neo bomber della Gelbison: «Voglio fare tanti gol per raggiungere la salvezza»

La Gelbison ieri ha ripreso gli allenamenti in vista della trasferta di domenica prossima contro il Taranto. Uno scontro diretto per la salvezza che viene dopo la ritrovata vittoria, dopo nove giornate in cui la squadra cilentana era rimasta all’asciutto, contro la Virtus Francavilla. Tre punti che hanno fatto tornare il sorriso in casa rossoblu anche perché la Gelbison è uscita di nuovo dalla zona playout. Tra i protagonisti c’è stato sicuramente Marco Tumminello il neo acquisto che è stato lanciato subito nella mischia a inizio secondo tempo da mister De Sanzo: un innesto che ha portato al cambio modulo dal 3-5-2 al 3-4-1-2 e che ha condotto alla vittoria. «Sono stati tre punti fondamentali - ha detto l’ex attaccante del Crotone al termine della gara - perché abbiamo lottato e portato a casa quando abbiamo meritato sul terreno di gioco. Noi volevamo questa vittoria perché era uno scontro diretto. Inoltre a livello di prestazione e di mentalità abbiamo dimostrato di avere tutte le qualità per centrare l’obiettivo salvezza». Il bomber si è soffermato anche sulla prossima trasferta di Taranto e ha sottolineato: «Da qui alla fine del campionato sono tutti scontri diretti e io sono pronto ad aiutare la squadra a raggiungere l’obiettivo prefissato dalla società: il girone è tosto ma penso che con questa voglia e grinta si possano fare grandi risultati. Sicuramente sono pronto a far gol già a partire da Taranto ma c’è da sapere che la segnatura arriva solo se l’intero collettivo gioca bene». E proprio a proposito di squadra Tumminello ha aggiunto: «Ho trovato un gruppo compatto e solido che crede nelle potenzialità di ognuno. Possiamo ambire a fare grandi cose anche perché siamo tutti giocatori d'esperienza e poi in particolare mi posso andare a confrontare con elementi come De Sena e Infantino, miei compagni in attacco, da cui ho da imparare davvero tanto». Il neo bomber rossoblu si è quindi soffermato sulle proprie ambizioni personali: «C’è tanta voglia di dimostrare a livello personale di poter far bene con la maglia della Gelbison. Quando mi hanno chiamato sono stato contento di accettare questa sfida e ho subito accettato. Rimango sempre umile - ha concluso - e voglio dimostrare attraverso il lavoro quotidiano sul campo le mie potenzialità». (nic. sal.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA