SERIE C

Ternana-Cavese 7-2, aquilotti umiliati dalla capolista

Esordio durissimo per il tecnico Maiuri tornato in settimana sulla panchina dei metelliani

Una vera e propria disfatta per la Cavese contro la capolista, e già promossa in Serie B, Ternana. Al "Libero Liberati" finisce 7-2 per i padroni di casa. Un ritorno choc per mister Maiuri, richiamato in panchina per cercare di raddrizzare il timone della Cavese, ma assente oggi per motivi legati al protocollo sanitario. La partita degli aquilotti, dopo 16 minuti è già in salita: Vantaggiato servito da Torromino sul filo del fuorigioco, batte Kucich per l'1-0. L'attaccante rossoverde si ripete al 23' con una splendida rovesciata. Nel primo tempo i padroni di casa vanno a segno per la terza volta: Peralta al 38' la mette in rete con un tiro a giro che trova l'angolo alto alla destra.

La ripresa riparte con la stessa trama: Ternana ancora in goal al 49' con Laverone. La Cavese abbozza una timida reazione riuscendo anche ad accorciare le distanze con Scoppa, al 52', che  batte Vitali con un diagonale dal limite, dopo una corta respinta di Mammarella di testa. Ma il pallino del gioco ritorno subito in mano ai padroni di casa, che al 65' e al 74' vano ancora in rete con Suagher e Peralta. I metelliani hanno un colpo di orgoglio quando vanno in goal con Ricchi: Bella azione personale del mancino, che supera in area Ndir in dribbling, e supera con un destro a giro Vitali per il momentaneo 6-2. La Ternana non paga segna anche il settimo: sul cross di Celli da sinistra, Partipilo anticipa Marzupio e spedisce il pallone in fondo al sacco.

Ai metelliani rimane il misero bottino dei 16 punti in classifica: la salvezza è una missione impossibile.