I VERDETTI

Serie D: l’Agropoli retrocesso, Nocerina salva

Il direttivo della Lega Dilettanti: promosse le prime, giù le ultime quattro

SALERNO - L’Agropoli nel baratro, la Nocerina ringrazia ancora il gol di Dieme al 92’, prima dello stop, a Francavilla che è valso la salvezza per i molossi. Il Consiglio Direttivo della Lega Nazionale Dilettanti ha sciolto le riserve e ha determinato i verdetti dei gironi di serie D, in attesa della ratifica nel prossimo Consiglio Federale: cristallizzazione delle classifiche al momento dell’interruzione del campionato, prevedendo in questo modo la promozione delle prime classificate di ciascun girone e la retrocessione delle ultime quattro squadre classificate di ogni raggruppamento.

Una decisione che si allinea con quanto indicato dal Consiglio Federale per i campionati professionistici e che spedisce così all’inferno l’Agropoli. I delfini, ultimi nel girone H, ritornano così in Eccellenza proprio alla vigilia del Centenario. I cilentani auspicavano di spegnere le cento candeline cancellando la stagione horror in corso e ripartendo dalla serie D grazie a un blocco delle retrocessioni che però non è stato preso in considerazione dal Direttivo della Lnd.

Esulta la Nocerina. Quartultima in classifica al pari di Nardò e Grumentum, la squadra rossonera si è salvata per il rendimento migliore avuto nella classifica avulsa contro le due rivali. Un sospiro di sollievo per i molossi, salvati dal gol di Dieme a tempo scaduto sul campo della Francavilla nell’ultimo turno di campionato disputato e che ha permesso di raggiungere a quota 27 punti Nardò e Grumentum, retrocesse in Eccellenza insieme all’Agropoli e proprio al Francavilla. Nessuna sorpresa invece per la Gelbison, pronta a ripartire ancora dalla D. (s.r.)

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI