DILETTANTI

Salerno Guiscards, primo impegno esterno sul campo dell’ostica La Mennola

Il difensore Paolo Marino: «Dopo il pari beffa all’esordio vogliamo offrire una buona prestazione»

SALERNO - Dopo il pareggio ottenuto nell’esordio casalingo con la Don Bosco200, la Salerno Guiscards si prepara alla prima trasferta stagionale. Domani il team calcio è atteso all’appuntamento alle ore 12 allo stadio “Andrea Bolognese” di Capezzano: ad ospitare i foxes sarà l’ostica e imprevedibile La Mennola, compagine storica del panorama calcistico salernitano che si approccia per il terzo anno consecutivo al campionato di Terza categoria.

Presente per diversi anni sui palcoscenici di campionati superiori, la società del presidente Luigi Romano vanta un parco giocatori di qualità, con una delle età medie più elevate del torneo. L’esperienza e il cinismo hanno permesso ai gialloblù di iniziare il campionato nel migliore dei modi, con la vittoria esterna conquistata a Pontecagnano, sul difficile campo della Pegaso. Si sono messi subito in evidenza il sempreverde Greco, attaccante col vizio del gol pronunciato, e l’esterno Malangone, uomo di qualità nella rocciosa linea mediana.

Uomo chiave nello spogliatoio e nello scacchiere tattico del club caro al presidente Pino D’Andrea, il difensore Paolo Marino presenta le insidie della partita in programma allo stadio “Andrea Bolognese”, puntando su una prova d’orgoglio di tutta la Salerno Guiscards: «Mi aspetto una reazione da parte di tutta la squadra, dopo il pareggio beffa subito nei minuti finali da parte della Don Bosco – afferma il jolly difensivo –. Dobbiamo svoltare e, per farlo, non c’è medicina migliore di una bella prestazione, coronata dai tre punti. Conosco benissimo gran parte dei nostri avversari, sono sicuro che il loro mister preparerà la partita scupolosamente». Una conoscenza degli avversari dovuta ai suoi trascorsi gialloblù. Marino si prepara ad affrontare la gara di domani da ex di turno, snocciolando le sue sensazioni e qualche aneddoto di quel periodo: «Ho giocato nel La Mennola nella stagione 2013/14 in Seconda categoria, raccogliendo una salvezza tranquilla e togliendoci grandi soddisfazioni. Porto con me piacevoli ricordi di tutto il gruppo, del mister e della società. Personalmente ricorderò sempre il gol segnato all’Antessano, squadra che vinse poi il campionato».