SERIE A

Salernitana senza fortuna: infortunio anche per Obi

Castori dovrà confrontarsi con lo staff sanitario per stabilire i convocati

Emergenza granata. Per la Salernitana la marcia d’avvicinamento alla trasferta di La Spezia si sta trasformando in una vera e propria corsa ad ostacoli. In vista dell’anticipo del Picco in programma sabato alle ore 15, Fabrizio Castori continua a fare i conti con nuovi imprevisti e una rosa ridotta all’osso. L’ultimo campanello d’allarme porta il nome di Joel Obi : il mediano nigeriano si è procurato un lieve trauma distorsivo alla caviglia sinistra ed è rimasto sul lettino della sala medica in compagnia di altri sette compagni di squadra.

Un numero spaventoso, un’escalation di stop, gli ultimi di natura di traumatica se si pensa a Ribery e Bonazzoli , che fanno il paio con le riflessioni sui malanni muscolari che hanno intasato l’infermeria granata. Sulle condizioni del nigeriano si ragionerà questo pomeriggio, nella penultima seduta di allenamento pre-Spezia, tutti in campo al Centro Sportivo Mary Rosy alle ore 15, che scioglierà i dubbi sulla formazione. L’assenza del nigeriano, unita ai ko di Capezzi , Lassana Coulibaly e Ribery, costringe Castori a poter fare affidamento al momento su appena quattro centrocampisti a disposizione ( Di Tacchio , Mamadou Coulibaly , Kastanos e Schiavone ) e meditare su un possibile cambio di modulo. Riabbracciare il 3-5-2 permetterebbe di poter avere una carta spendibile nella linea mediana a gara in corso, con Schiavone che dovrebbe sedere inizialmente in panchina. Se questa fosse la scelta, davanti a Belec , Gyomber ritornerebbe al centro della difesa con Strandberg e Gagliolo .

Sulle fasce, spazio alla riconferma di Ranieri a sinistra e al rilancio di Kechrida sulla destra. In mezzo al campo, Di Tacchio guarderà le spalle al tandem Mamadou Coulibaly e Kastanos. In attacco, al momento la coppia designata è Djuric-Simy ma si guarda con grande attenzione ai responsi dello staff medico su Bonazzoli e Gondo : l’ex Torino proverà a mettersi alle spalle il trauma alla gamba rimediato martedì, l’ivoriano invece è alle prese con l’affaticamento muscolare accusato ad inizio settimana, con gli esami svolti ieri che hanno escluso lesioni muscolari ma con le speranza di strappare al massimo un posto in panchina. Con la conferma del 4-3-1-2 invece, Gyomber verrebbe riconfermato sulla destra, con Obi in campo in caso di recupero nel rombo di centrocampo. Altrimenti, spazio alla soluzione Schiavone o addirittura al dirottamento di Kechrida nel ruolo di mezzala. Tutte scelte legate alle notizie che filtrano dall’infermeria, guidata così come in campo da Franck Ribery. Il campione transalpino si è diviso fra una nuova seduta di terapie e lavoro in cyclette per provare a superare al più presto il forte trauma contusivo alla caviglia destra. Insieme al campione transalpino, oltre ai già citati Lassana Coulibaly, Capezzi, Obi e Gondo, anche Ruggeri , che continua l’iter riabilitativo dopo il problema muscolare dello scorso settembre, e Bogdan : il croato si è sottoposto ieri agli esami diagnostici che hanno evidenziato una lesione muscolare al gemello esterno della gamba destra con possibile stop fino alla prossima sosta di novembre.

Alla lista degli indisponibili rischia di iscriversi anche Veseli . Il difensore albanese ritornerà solo oggi in Italia dopo gli impegni internazionali con la sua Albania, segnata però dall’incubo Coronavirus che ha fatto breccia nel ritiro della selezione allenata dal ct Edy Reja . Si attenderà con ansia l’esito del tampone molecolare prima di sciogliere le riserve sul difensore, con la società che valuta anche di rimandare il rientro in gruppo dopo la trasferta di La Spezia per evitare pericolosi inconvenienti e allargare l’emergenza.

Sabato Romeo