SERIE A

Salernitana, Ribery col mal di pancia: Colantuono, nuova grana

Domani contro il Cagliari l’asso francese potrebbe partire dalla panchina

Il tecnico granata Stefano Colantuono riflette sulla sua prima Salernitana senza Franck Ribery dal primo minuto. L’antivigilia della trasferta di Cagliari, in programma domani alle ore 20.45, porta con sé tanti dubbi di formazione. Il più grande riguarda proprio l’asso francese. Al ginocchio malconcio che continua a dare fastidio si è aggiunta la gastroenterite che ha messo ko il trequartista , out nella sgambatura in famiglia con la Primavera svoltasi ieri nel chiuso del Centro Sportivo Mary Rosy. Si fa largo l’ipotesi di un utilizzo part-time o addirittura di un eventuale stop dell’ex Fiorentina per rimettersi in sesto in vista della super sfida con la Juventus. Colantuono scioglierà le riserve oggi, incrociando le dita e sperando di poter contare su Ribery nello scontro diretto di domani sera che vale già un pezzo di stagione. In caso di semaforo rosso invece, si ragionerà sulle alternative e sull’ipotesi sempre più concreta di un inevitabile cambio di modulo. Il passaggio al camaleontico 3-5-2 appare scontato, anche perché dal centrocampo non arrivano buone notizie. Ieri Colantuono ha dovuto rinunciare sia a Kastanos che a Schiavone .

Il cipriota è ancora alle prese con l’acciacco muscolare accusato domenica durante la sfida con la Sampdoria, il regista italiano invece non è al top. Entrambi hanno svolto un lavoro atletico specifico e proveranno a stringere i denti. Il toto-formazione viaggia così verso autentiche novità, una per reparto rispetto all’undici iniziale schieratonella debacle con la Samp. Con il passaggio alla difesa a tre s’impennano le quotazioni di Veseli . L’albanese ha smaltito il guaio muscolare al polpaccio rimediato durante i suoi impegni con la nazionale e, in virtù anche del nuovo forfait di Strandberg , è in rampa di lancio per completare il pacchetto arretrato con Gyomber e Gagliolo . L’ex Empoli è in netto vantaggio su Jaroszynski . Sulle fasce, invece, conferme per Zortea e Ranieri . A centrocampo, insieme agli intoccabili Di Tacchio e Lassana Coulibaly , toccherà a Obi , con il dinamismo del nigeriano utile anche in caso di passaggio a gara in corso al più equilibrato 4-4-2.

Davanti, in attesa di sciogliere il rebus Ribery, Bonazzoli ritroverà la maglia da titolare. L’ex Samp avrà il compito di supportare Djuric , ancora favorito su Simy come prima punta. Le ultime prove di formazione verranno sostenute oggi, con la rifinitura alle ore 11:00 al Centro Sportivo Mary Rosy, prima di rendere nota la lista dei convocati e poi correre verso Napoli per salire sul charter che porterà la squadra in Sardegna. Niente trasferta per Mamadou Coulibaly , Strandberg e Rugger i. Il terzino è ritornato a Salerno per verificare lo status del percorso di riabilitazione dal secondo grave infortunio muscolare patito lo scorso ottobre.

Sui social, l’esterno scuola Atalanta ha provato a caricare l’ambiente: “Il campionato è ancora lungo, insieme possiamo farcela e uniti verso questo obiettivo nulla è impossibile. Bisogna crederci e non mollare mai fino all’ultimo respiro”. Sarà Daniele Doveri l’arbitro di Cagliari-Salernitana. Il fischietto romano sarà coadiuvato dagli assistenti Domenico Rocca di Catanzaro e Marco Trinchieri di Milano. Il quarto uomo sarà Matteo Marcenaro di Genova. Al Var spazio all’esperto Michael Fabbri eaGiorgio Peretti . Sono cinque i precedenti che legano Doveri alla Salernitana, con un bilancio di una vittoria e quattro sconfitte. L’ultima sconfitta rimanda allo scorso 23 ottobre, quando il fischietto romano diresse il pesante 2-4 interno con l’Empoli incassato all’esordio di Colantuono sulla panchina granata.

(r.s.)