SERIE B

Salernitana, Lotito e la multi-proprietà

L’asse tra i granata e la Lazio tra operazioni milionarie e rinforzi per Ventura

SALERNO - C’è un tempo per tutto e quando il pallone si ferma ecco che puntuale arriva il momento delle riflessioni. Ancor più quando una testata autorevole come “Calcio e finanza” si sofferma sul bilancio - pubblico - della Lazio, presidente Claudio Lotito, sottolineando che da quelle casse sono fuoriusciti oltre quattro milioni di euro destinati alla Salernitana, di cui è co-patron lo stesso Claudio Lotito. Nulla che non sia noto, né che non sia lecito. La multi-proprietà dell’imprenditore romano è da otto anni alla luce del sole, così come si sapeva dei tre milioni investiti per prelevare dai granata Tiago Casasola e vestirlo di biancoceleste. L’operazione fu portata a termine lo scorso gennaio, lasciando l’argentino a Salerno sino a fine stagione. Che poi in estate si sia provato il prestito-bis, ma che sia tutto finito dopo tre giorni nel ritiro di San Gregorio Magno per volontà del sudamericano, che di fatto nella Capitale sin qui è stato meno d’una comparsa, questo è un altro discorso.

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI