SERIE B

Salernitana, Gregucci resta

Un punto in cinque gare ma il tecnico non si dimette né la società lo esonera

SALERNO - Angelo Gregucci... È sempre lui. A voler scimmiottare un po' il Marlon Brando cantato da Ligabue, si può rispondere così all'interrogativo che la Salernitana ha portato con sé di ritorno da La Spezia: salterà l'allenatore? Ragionevole dubbio, per una squadra che ha raccolto la miseria d'un punto nelle ultime cinque partite. Nonostante la crisi (profonda) attraversata dai granata, una classifica che inizia a farsi preoccupante e i “segnali” che sarebbero stati lanciati a Roberto Beni, già vice di Stefano Colantuono e attuale tecnico della Primavera, per adesso il mondo resta com'è. Gregucci, infatti, non s'è dimesso né la società lo ha esonerato, forse anche perché Lotito ieri era al seguito della Lazio. Il “magno” Claudio (per la seconda volta consecutiva in trasferta dopo la presenza domenica sera a San Siro per il match contro l’Inter) ieri ha accompagnato i biancocelesti a Ferrara e prima della partita con la Spal, dopo l’arrivo del pullman sociale, ha atteso che sfilassero, uno ad uno, tutti i suoi calciatori per il give me five. Scene che non sono passate inosservate all’ombra del Castello d’Arechi, dove, dopo aver perso ogni speranza playoff, la Salernitana rischia di ritrovarsi a soffrire per evitare il quintultimo posto.