SERIE C

Ripartenza Cavese, Santoriello a lavoro per ds e ripescaggio

I tifosi “salutano” la Lega Pro e contestano l’attuale società

 

CAVA DE' TIRRENI - La tifoseria della Cavese domenica sera ha “salutato” la serie C, e l’accensione dei fuochi d’artificio era proprio per ricordare l’ultima partita nella terza serie nazionale del calcio italiano prima della discesa in serie D, quella con l'Avellino. Centinaia di tifosi metelliani hanno partecipato al raduno voluto per dimostrare che a dispetto della retrocessione l’affetto per la maglia resta comunque immutato, e la manifestazione ha abbracciato varie vie della città di Cava de’ Tirreni, da Corso Mazzini a viale degli Aceri, a via Gino Palumbo. Allestito anche un banchetto dietro alla Curva Sud per la vendita delle t-shirt con su scritto “La fede non retrocede”, e il provento dell’iniziativa verrà devoluto in beneficenza in favore della famiglia di Antonio Vanacore, scomparso un mese e mezzo fa a causa del Covid-19.

Orlando Savarese

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI