serie a 

Rabbia Napoli, ora tutto su La Spezia 

Azzurri fuori dalla zona Champions, sabato in Liguria gara cruciale

Schiuma rabbia il Napoli dopo il pari amaro con il Cagliari. Lo stop interno arrivato proprio sui titoli di coda ha costretto i partenopei a lasciare la zona Champions, con il quinto posto che al momento vorrebbe dire partecipazione alla prossima Europa League. A quattro partite dal termine per gli azzurri sono due le lunghezze dal terzetto composto da Atalanta, Juventus e Milan, con tanti scontri diretti in programma che potrebbero rilanciare le ambizioni dei partenopei. Ora però c’è da fare i conti con il nervosismo per la clamorosa occasione gettata alle ortiche domenica, con qualche malumore anche nei confronti del direttore di gara Fabbri e dell’assistente Var, Mazzoleni. Entrambi sono finiti nel mirino di Edo De Laurentiis, vice-presidente azzurro esploso sui social per il gol annullato ad Osimhen in apertura di ripresa. «Rocchi in settimana è venuto a Castel Volturno a spiegare i vari interventi arbitrali, l’utilizzo della tecnologia e poi succede l’impossibile. Mazzoleni più che al Var era al bar», il messaggio del dirigente partenopeo, diventato virale.
Resta l’amarezza per l’occasione sfumata nei minuti finali dopo però una gestione del vantaggio con il Cagliari tutt’altro che impeccabile. Difficoltà palesate con l’uscita di scena di Osimhen, messo ko da un colpo alla testa. Per il nigeriano allarme subito rientrato, con la ferita che è stata immediatamente suturata e gli permetterà di essere in campo sabato a La Spezia. Gattuso avrà a disposizione anche Meret, Di Lorenzo, Politano e Insigne: i quattro calciatori italiani, in odore di convocazione per i prossimi Europei, verranno vaccinati dopo la recente apertura del Governo agli atleti.
©RIPRODUZIONE RISERVATA