SERIE B

Pordenone-Salernitana, le probabili formazioni

La squadra di Ventura ha bisogno di punti contro il Pordenone: «È dura, priorità al risultato»

SALERNO - Guai a fermarsi adesso. La Salernitana è lì, a un passo dalla (sua prima) qualificazione ai playoff in cui ci si gioca l’ultimo posto per la serie A. Non può né deve buttarsi via ora. Certo, il finale è da brividi, dal coefficiente di difficoltà altissimo e l’aria che tira - meglio raccontarsela tutta, e subito - non è granché rarefatta dopo la sconfitta di venerdì scorso contro l’Empoli, però arrendersi oggi a Trieste, casa in fitto del Pordenone, non è ammissibile. Al Nereo Rocco, stadio bellissimo e deserto, alle nove della sera i granata dovranno entrare in campo per “far la guerra”, se poi dovesse andar male - ché dall’altra parte c’è la quarta forza del campionato, mica roba semplice - poi sì che si potrà serenamente prender carta e penna per studiare le estreme e sicuramente complicate combinazioni in vista dell’ultima giornata (fra tre giorni, quando all’Arechi arriverà lo Spezia).

In partenza la Salernitana dovrebbe andare di 3-5-2, nella consapevolezza che con una lunga lista d’indisponibili (tra squalificati, infortunati, indisciplinati e calciatori che si son dimostrati poco affidabili) non è che ci sia granché da spremere un’ipotesi di turnover. Figurarsi di “rivoluzione”, che pure nella testa del tecnico, dopo la sconfitta con l’Empoli, s’era probabilmente paventata. Insomma, possibile, probabile, che Ventura chieda a Gondo e Djuric uno sforzo supplementare in prima linea, rilanciando in regia Dziczek (fuori Di Tacchio) e magari pure Capezzi (partirebbe dalla panchina Maistro), mentre sono insostituibili Akpa Akpro da mezzala e gli esterni Cicerelli e Curcio (che rivela Lopez, squalificato come Kiyine). In difesa rientrerà Jaroszynski che dovrebbe far reparto con Karo e Aya (l’escluso sarebbe Migliorini) per cercare di dare sicurezza a Micai, chiamato a cancellare in fretta la notte da incubo di venerdì scorso.

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI