SERIE C

Paganese ko, la Vibonese cala la manita

Debacle azzurrostellata: Diop e Scarpa non bastano, i calabresi stravincono 5 a 2. Mercoledì la Virtus Francavilla

Una Paganese da horror non rende onore alla memoria del compianto direttore sportivo azzurrostellato Fabrizio Ferrigno. Soccombono, i liguorini, al cospetto d’una Vibonese tonica ed organizzata, capace di imporsi per 5 a 2 al Luigi Razza, nel giorno in cui, allo stadio, sono parzialmente tornati i tifosi. Era risaputo, fin dalla vigilia, che il match non fosse facile, e si sapeva pure che i padroni di casa erano più liberi mentalmente: non s’immaginava, però, una simile disfatta. Eppure nei 10’ iniziali la Paganese tiene botta: sfiora perfino il vantaggio con Diop, quando Mattia prolunga di testa e l’attaccante senegalese nell’area piccola calcia a botta sicura un pallone che Redolfi devia in angolo. Appena un minuto più tardi, però, arriva l’episodio che cambia le sorti del match: Laaribi s’incunea in area ed elude la marcatura di Sirignano, sfruttando al meglio un cross al bacio a rientrare, dalla fascia sinistra, di Statella: la Vibonese passa in vantaggio. E per gli uomini di Erra è il blackout. I padroni di casa ne approfittano, raddoppiando al 19’ con Statella, che si spoglia dalle vesti di assist-man ed indossa quelle di goleador, complice anche l’ennesimo scivolone di Fasano, incapace di bloccare un innocuotiro del 18 rossoblù.

Gerardo De Prisco

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI