SERIE C

Paganese, il maggiorenne d’oro: Guadagni si fa un regalo speciale

Primo gol per il talentino nella settimana del suo 18esimo compleanno

Serviva la sterzata, lo scatto d’orgoglio, e la Paganese al Pinto di Caserta non ha deluso. Ha giocato una partita accorta, tatticamente intelligente e soprattutto cercando di far male alla Casertana nel momento giusto. I tre punti mancavano dal derby interno con l’Avellino dello scorso 13 ottobre e dopo quasi cinquanta giorni di digiuno, con lo stesso punteggio ma in campo avverso, si è ritrovato il sorriso dopo un periodo non proprio brillante. Il calcio è strano, a volte ti dà e altre volte, ingiustamente ti toglie. Nel periodo buio, tranne la parentesi potentina contro il Picerno, gli azzurrostellati non avevano affatto demeritato contro avversari di un certo rango, raccogliendo consensi e apprezzamenti ma di punti nemmeno l’ombra. La vittoria di Caserta è figlia della caparbietà di Erra, un allenatore che, a dispetto delle critiche, ha avuto il merito di credere in talune scelte, vedi il voler dare fiducia a un giocatore come Caccetta, ma soprattutto nell’aver schierato da titolare Giuseppe Guadagni, un ragazzino appena diciottenne che, al fianco di Diop, si è caricato la squadra portandola alla conquista dei tre punti con un’altra prestazione maiuscola e condita dalla prima rete tra i professionisti, facendosi il regalo di compleanno con alcuni giorni di ritardo.