LA SCELTA

Olimpiade in Italia, esulta l’Universiade

Vince la candidatura di Milano-Cortina per i Giochi invernali del 2026

LOSANNA (Svizzera) - Una gioia irrefrenabile e incontenibile. È quella esternata allo SwissTech Convention Center di Losanna quando è stata annunciata ufficialmente la scelta di Milano-Cortina come sede delle Olimpiadi Invernali del 2026. La candidatura tricolore è riuscita a superare per 47 voti contro 34 l’agguerrita concorrenza svedese rappresentata da Stoccolma-Aare. L’Italia torna così ad ospitare i Giochi a venti anni dall’ultima volta, Torino 2006, e un lungo applauso, a cui si è unito il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è scoppiato al Piccolo Teatro Paolo Grassi alla notizia. A Cortina d’Ampezzo, dal campanile della città è stata srotolata una bandiera italiana lunga 30 metri, mentre in piazza la gente ha iniziato a cantare l’Inno di Mameli. Soddisfatto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte che ha appreso della vittoria appena arrivato all’aeroporto di Ginevra prima di decollare e che si è abbracciato con tutta la sua delegazione. «Sono contento, è un risultato significativo non solo per me ma per tutto il paese, sono orgoglioso di questo fantastico team che abbiamo creato insieme senza differenze di partito» è stato il commento di Giovanni Malagò, presidente del Coni, subito dopo l’assegnazione dei Giochi 2026 a Milano-Cortina. Sulla stessa lunghezza d’onda il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana: «Fin dall’inizio, tutti insiemi, ci abbiamo creduto, e questo è il premio alla caparbietà e alla professionalità di una squadra forte, tenace e preparata». Il sindaco di Milano Giuseppe Sala ha svelato: «Ho avuto dei momenti di tensione col Coni quando si trattava di definire la squadra da presentare, ma bisogna riconoscere grande merito a Malagò, che ha fatto un eccellente lavoro». Esulta pure l'Universiade.

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI