CICLISMO

Nibali vince in volata la terza tappa della Vuelta

Leader della corsa spagnola diventa Froome

ANDORRA - Nella terza frazione è stata subito montagna per la carovana della Vuelta, che si è spostata dalla Francia alla Spagna e, successivamente, nel principato di Andorra. La tappa con i suoi 153 km, ha posto gli uomini di fronte alla prima difficoltà dopo soli 12 km, con il primo GPM di prima categoria: Col de la Perche, una salita lunga 22.8 km con una pendenza media del 4.2% e seguito da una lunga discesa di circa 65 chilometri per poi procedere verso Andorra. Subito dopo i corridori hanno affrontato il tratto più impegnativo di Coll de la Rabassa, con i suoi 13.3 km al 6.8%.

Gli uomini protagonisti della fuga sono stati il nostro italiano Villella, i francesi Domont e Geniez del team di Pozzovivo, De Gendt (Lotto Soudal), Fabricio Ferrari (Caja Rural), Anthony Turgis (Cofidis), Fernando Orjuela (Manzana Postobon) e Niemiec (UAE). Ai meno 54 km, il francese Domont ha tentato un allungo e da qui sono partiti diversi drappelli di corridori. Ai meno 32 escono dal plotone inseguitore: Darwin Atapuma Hurtado (UAE Team Emirates) e Rui Alberto Faria Costa (UAE Team Emirates) e formano un quartetto con Fabricio Ferrari (Caja Rural - Seguros RGA) e Antonio Pedrero (Movistar Team) e partono all' inseguimento della fuga. Al GPM della Rabassa restano solo 13" alla coppia Geniez- Villella che viene presto ripresa.

A meno 25 km il gruppo si è nuovamente ricompattato: Moscon, Nieve, Froome, Aru, Nibali, Pozzovivo, Chaves, Zakarin e Bardet nel gruppetto di testa di circa 15 unità, mentre perde contatto Alberto Contador. Parte Froome con una sua frullata insieme a Chaves e a rispondere bene resta Domenico Pozzovivo, il lucano riesce ad agganciare la coppia dimostrando quanto sia suo questo terreno. A seguire nella discesa Pozzovivo rimane insieme ad un eccezionale Nibali che riesce non solo a rientrare sul quartetto Froom- Chaves- Aru- Bardet, ma va a vincere la tappa con il suo inconfondibile gesto della pinna, da gran finisseur. Tanta Italia in questa edizione de La Vuelta: ci fa ben sperare il trio Aru, Nibali e Pozzovivo.