Menichini e la schiera dei riconfermati 

Dieci panchine di serie B nel segno della continuità, Benevento ancora in cerca

Tra riconferme e novità. Il valzer delle panchine per la serie B che verrà è già partito e attende ancora di mettere a posto tutti i tasselli del puzzle. In attesa di capire chi sarà il ventesimo club fra Piacenza e Trapani a definire la mappa del prossimo campionato cadetto, sono nove i tecnici riconfermati. Tra questi manca ancora l’ufficialità di Leonardo Menichini, virtualmente ancora sulla panchina della Salernitana anche per il prossimo anno per il rinnovo automatico in caso di salvezza. Chi invece ha già deciso di rinnovare la propria fiducia ai rispettivi condottieri sono il Cittadella che continuerà il proprio matrimonio con Claudio Foscarini, così come la Cremonese con Massimo Rastelli. Poche novità anche nelle squadre che hanno ottenuto la salvezza, come il Cosenza con Piero Braglia, il Crotone con Giovanni Stroppa, il Livorno con l’ex granata Roberto Breda.
Nessuna novità anche tra le neo-promosse: l’Entella ripartirà da Roberto Boscaglia, il Pordenone ha rinnovato il proprio accordo con Attilio Tesser, mentre la Juve Stabia e il Pisa hanno riconfermato rispettivamente Fabio Caserta e Luca D’Angelo. Diverse invece le novità. Il Palermo ha salutato Delio Rossi (e capitan Jajalo passato all’Udinese) consegnando la panchina nelle mani di Pasquale Marino. Il Perugia punta su un nuovo campione del Mondo del 2006: dopo Alessandro Nesta, spazio a Massimo Oddo.
Il Pescara si affida a Luciano Zauri, promosso dalla Primavera abruzzese, mentre l’Ascoli dopo l’addio a Claudio Foscarini riparte da Paolo Zanetti. Tante però le panchine non ancora assegnate. Il Benevento studia Vincenzo Italiano ma intanto sonda Filippo Inzaghi. L’Empoli, dopo l’addio di Aurelio Andreazzoli direzione Genoa, si appresta ad abbracciare Christian Bucchi. Il Frosinone si avvicina a Fabio Grosso ma tiene in stand-by la candidatura Nesta. Il Chievo pensa a Marcolini ma tiene calde le piste Italiano e Iachini dopo la mancata riconferma di Domenico Di Carlo. Infine lo Spezia, concentrato sul possibile cambio di proprietà. Dopo l’addio di Marino, in auge la candidatura di Moreno Longo. (s.r.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA