Le aquile che vogliono volare in alto 

Football americano. Eagles pronti a esordire nella Csi-7 in vista del campionato

Gli Eagles Salerno, compagine di football americano, scaldano i motori in vista dell’impegno di domenica, l’esordio nella cosiddetta Csi-7, competizione amatoriale cui hanno deciso di partecipare per mettersi alla prova. Sarà infatti un vero e proprio antipasto rispetto al Fidaf Cif9, che avrà inizio invece nel mese di febbraio. Una stagione che vede le “aquile” impegnate su più fronti, ma con l’entusiasmo di sempre e la voglia di promuovere sempre più la loro passione. All’appuntamento di domenica, gli atleti si stanno preparando al meglio usufruendo dello stadio Vestuti per gli allenamenti.
Nel pomeriggio di ieri, presso la sede provinciale del Csi Salerno, la società ha voluto presentare il fitto programma che la squadra si appresta ad affrontare, cogliendo l’occasione, come ha spiegato il presidente Ciro D’Amato, per «ringraziare sia il Csi che il Comune di Salerno, per l’aiuto fondamentale che ci danno quasi ogni giorno. Stiamo cercando di far crescere i ragazzi con un grande lavoro a Salerno e dintorni, ad esempio nella Valle dell’Irno e Battipaglia, per avvicinare sempre più giovani a questo sport. Per essere pronti al campionato di febbraio abbiamo deciso di partecipare a questo torneo amatoriale. Gli allenamenti sono iniziati un mese fa e domenica vedremo come siamo messi».
Titti Falco, del Centro Sportivo, ha aggiunto: «È il secondo anno che come ente di promozione avviamo un discorso per un campionato di football su tutto il territorio nazionale. Abbiamo avuto l’occasione di partecipare con ben due squadre, una bella soddisfazione. Speriamo di crescere e aumentare anche il numero di partecipanti, in modo da organizzare un mini-torneo in provincia. È l’occasione per ribadire che ci occupiamo anche di queste attività oltre alle classiche, come calcio, nuoto o volley». Alla conferenza ha preso parte, rappresentando il Comune di Salerno, l’assessore Angelo Caramanno, che ha rivolto un saluto e un augurio a società e giocatori: «C’è la volontà di promuovere lo sport a 360 gradi con la presenza di una passione forte e l’impegno per le attività cosiddette minori». (f.i.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA