SERIE A

Lazio-Sampdoria 2-2, un pari da batticuore all’Olimpico

Succede tutto nel finale: Saponara beffa i tifosi biancocelesti

ROMA - Un finale da non far vedere ai malati di cuore quello che va in scena in Lazio-Sampdoria. Termina infatti 2-2 la gara dell’Olimpico valida per la 15esima giornata del campionato di Serie A, ma le emozioni si condensano tutte nei minuti finali.

In vantaggio passano gli ospiti quando sul cronometro le lancette segnano il minuto 21: a portare in vantaggio i doriani ci pensa Quagliarella che sigla anche un nuovo record visto che va in gol consecutivamente da cinque gare in serie A. Il pari è opera di Acerbi al 79’: da un corner battuto dai padroni di casa, Parolo di tacco mette Acerbi nelle condizioni di battere Audero. E’ solo l’inizio di quello che è un finale da thriller visto che al 95’ Immobile trasforma un calcio di rigore assegnato dall’arbitro, con l’aiuto del Var, per un fallo di mano in area di Andersen. Poco prima la Sampdoria era rimasta in dieci uomini per l’espulsione, doppio giallo, di Bereszynski. Con l’Olimpico in festa però Saponara estrae dal cilindro uno spettacolare gol che beffa Strakosha e chiude il confronto sul definitivo 2-2.