Valzer sulle fasce

Laverone già bocciato. Perico si prende il posto

Il toscano salterà la sfida da ex: per il tecnico non dà garanzie da terzino destro. L’ultimo arrivato non è in condizione ma sarà buttato nella mischia. Franco out

SALERNO. L’obiettivo dichiarato della sessione di mercato estivo era: migliorare in ogni settore la rosa. Un reparto totalmente da cambiare: esterni bassi e terzini. Il direttore sportivo della Salernitana Angelo Fabiani due mesi fa aveva iniziato la campagna di rafforzamento ben consapevole dei limiti della squadra dello scorso anno. Che sulle fasce aveva pagato tanto: tanti i gol subiti e apporto quasi nullo alla fase offensiva. E allora la nuova Salernitana è ripartita dagli esterni bassi. Luigi Vitale a sinistra e Lorenzo Laverone a destra sono stati i primi due acquisti della nuova stagione.

Per le riserve, c’era tempo tutta l’estate. Ma c’è sempre un ma. Sin dai primi giorni di ritiro il tecnico Giuseppe Sannino aveva fatto intendere di non apprezzare Laverone come terzino. Secondo lui un calciatore di corsa e qualità, più adatto a occupare un ruolo di esterno avanzato. E allora ecco riaprirsi i casting per il ruolo di titolare, mentre iniziava la stagione con la Coppa Italia. Con Laverone che scivola in panchina, in campo ci va Alessandro Tuia, terzino adattato. Le prime giornate di campionato, invece, hanno mostrato una difesa a tre e Laverone ultimo della linea a cinque di centrocampo: posizione più congeniale all’ex Vicenza. Ma proprio domani sera, contro l’ex squadra dell’esterno toscano, Sannino è chiamato a cambiare.

Ritorno alla difesa a quattro e, quindi, dubbi per la maglia da titolare. L’ultimo giorno di mercato ha regalato al tecnico di Ottaviano Gabriele Perico, difensore esperto che di mestiere fa proprio il terzino. Ma c’è sempre un ma. Perico non ha svolto il ritiro estivo, si è allenato da solo e appare ancora fuori forma. Domenica è sceso in campo con la formazione Primavera, dimostrando di non avere ancora i novanta minuti nelle gambe. Perico è, però, uomo chiave per Sannino: è l'unico calciatore che può permettere modifiche tattiche in difesa. È per questo che l’allenatore della Salernitana lo sta provando costantemente tra i titolari in allenamento, è per questo Perico potrebbe già scendere in campo domani dal primo minuto. A sinistra, invece, la fascia è proprietà di Luigi Vitale. Il mancino napoletano è stato uno dei migliori in questo avvio di campionato e il posto da titolare è suo. Non si è riuscito a trovare un'alternativa, quindi è rimasto alla base Michele Franco. Dopo un ritiro da separato in casa, anche l’appendicite. Il terzino di Altamura è stato operato ieri con successo alla clinica Tortorella dal dottor Gabriele Giuffrida e solo la prossima settimana potrà rientrare in gruppo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA