CICLISMO

Lampaert sprint vincente nella seconda tappa della Vuelta

Il belga ha anche conquistato la Maglia Rossa

GRUISSAN (Francia) - Dopo la vittoria della BMC nella cronosquadre e la notizia, poi smentita, di un attentato a Nimes, si è conclusa la seconda tappa della Vuelta numero 72. Ancora in terra francese la Nimes-Gruissan, con i suoi 203 chilometri è stato il primo appuntamento per i velocisti del gruppo.

Per tutta la competizione, la condizione di forte vento ha portato le 22 squadre a mantenere in testa i propri leader, onde evitare il pericolo/ strategia di ventagli. Fino all' ultimo chilometro, la situazione è stata quella di gruppo compatto e dunque nessun drappello in fuga. In testa al plotone a fare l'andatura ai meno 80 km, la Bahrain-Merida di Nibali a cui è seguito il forcing del Team Sky unito alla Treck-Segafredo, con frazionamento del gruppo e distacco di una ventina di uomini, prontamente rientrati. Una caduta di gruppo all'altezza del chilometro 60 ha costretto al ritiro Anass Ait El Abdia (UAE) e Javier Moreno (Bahrain Merida). Dopo un curioso stop forzato per la presenza di un passaggio a livello, la corsa è ripartita verso il traguardo volante, dove a transitare primo è stato l'italiano Trentin.

Sul finale il team Sky approfittando di un buco all'interno del gruppo, ha tentato il forcing mientendo tra le vittime i leader Navarro e Nieve. Vittoria di tappa e maglia Roja a Lampaert (Quick-Step): il velocista si è reso protagonista di una splendida azione, dopo aver spezzato gli indugi e creato con altri corridori un gruppo solitario, tra questi i nostri italiani Matteo Trentin che ha chiuso secondo e Modolo quinto.