SERIE C

La Paganese vuole riprendere la corsa

Arriva la Vibonese al Torre: Erra in avanti dovrebbe puntare su Calil e Musso

Obiettivo: tornare alla vittoria. La sfida di oggi alle 18.30 al Torre contro la Vibonese di Modica, rappresenta un momento importante per la Paganese che nonostante la sconfitta patita a Teramo veleggia sempre nelle zone nobili della graduatoria, a braccetto con compagini come Catania e Bari. Ieri pomeriggio, durante la rifinitura al Superga, Erra ha parlato con la squadra prima di iniziare la seduta, cercando di catechizzarla al meglio e esortando Scarpa e soci a dimenticare in fretta la sconfitta del Bonolis. La gara di oggi è uno scontro diretto che deve rappresentare un momento importante della stagione. Battere la Vibonese significa non solo conquistare i tre punti ma avere un vantaggio nello scontro diretto. Al Superga, ieri, ha lavorato con la squadra il difensore Dramè mentre ha continuato a svolgere lavoro differenziato con il fisioterapista l'attaccante Diop. Lo staff medico azzurrostellato guidato dal duo Cesareo-Montalbano dovrà valutare soprattutto le condizioni del mancino Matteo Perri. Il calciatore, durante il riscaldamento a Teramo, ha accusato dei fastidi, forse una contrattura muscolare e, a distanza di 48 ore, nel pomeriggio di ieri, il giocatore si è sottoposto ad esami radiografici. Spera di tornare a disposizione del tecnico Erra alla vigilia della partita con il Catania.

La probabile formazione

Paganese (3-5-2): Baiocco; Sbampato, Mattia, Panariello; Dramè, Capece, Bonavolontà, Bramati, Gaeta, Carotenuto; Musso, Calil. Allenatore: Erra.