SERIE C

La Cavese punta su Fella, Paganese sprint Scarpa

Modica ancora alle prese con problemi di infermeria ma non preoccupa Bisogno

CAVA DE' TIRRENI - Vigilia di un derby importante, per la tradizione ma soprattutto per l’attualità. Domani al Lamberti c’è Cavese-Paganese e per i due tecnici è tempo di ultime valutazioni. Contro gli azzurrostellati, l’allenatore blufoncè Giacomo Modica potrebbe riconfermare la stessa squadra e il medesimo atteggiamento tattico visti domenica scorsa al cospetto della Juve Stabia, con i tre attaccanti dall’inizio. Sta migliorando Damiano Lia dopo l’infortunio che aveva subito in precedenza, ma difficilmente lo vedremo in campo dal primo minuto con la Paganese; rientrerà però tra i disponibili Migliorini. In attacco dovrebbe figurare Fella dall’inizio, e forse anche Magrassi dato che Rosafio ha avuto qualche difficoltà ad allenarsi durante questa settimana. Modica ha fatto sostenere ieri alla squadra una doppia seduta di lavoro, in occasione della quale ha avuto quasi tutti i giocatori a disposizione, ma qualche dubbio di formazione ancora gli rimane, e uno di questi potrebbe essere sulla sinistra tra Ferrara e Filippini. Qualche problema per Luca Bisogno durante la settimana, ma il giovane portiere è riuscito ad allenarsi negli ultimi due giorni. Da febbraio fino ad oggi la Cavese ha segnato appena tre gol in casa, ne ha subito uno soltanto nelle partite ultimamente giocate al Lamberti, mentre lontano da casa la squadra ne ha realizzati ben sette. Dopo Cavese-Paganese il calendario si farà nuovamente duro per i metelliani, che affronteranno il Rende in trasferta, il Catanzaro in casa, poi il Potenza fuori, la Urbs Reggina al Lamberti, due trasferte prima a Viterbo e poi a Monopoli, il Catania a Cava, e infine il Bisceglie allo stadio Ventura. Insomma, se vogliono coltivare ambizioni playoff i metelliani sono obbligati a vincere domani. Sorpresa, invece, per la Paganese. Francesco Scarpa ci sarà nel derby con la Cavese. La notizia del suo recupero rende felice l’allenatore Fabio De Sanzo ed anche i compagni per un match delicato che può valere la stagione. Fermo da oltre tre settimane a causa di problemi alla schiena, l'attaccante azzurrostellato si è sottoposto a cure mediche specifiche che gli hanno fatto quasi smaltire il dolore.

Orlando Savarese

Carmine Torino