SERIE A

Il “papocchio” degli orari: sos Salernitana alla Lega

Chiesta la disputa in contemporanea di tutte le gare con in palio la salvezza

Come si fa a far mandare giù la delusione? Se lo chiedono in tanti, vedendo scorrere sui propri smartphone le immagini del pari della Salernitana con il Cagliari. La gioia per il rigore di Verdi e il paradiso della salvezza toccato con mano per mezz’ora, cancellati dalla testata vincente di Altare che ha ammutolito al 99’ l’Arechi e ha lasciato la corsa per non retrocedere apertissima. Ora bisognerà soffrire fino alla fine, “contro tutto e tutti”, messaggio che spopola sui social.

Sos orari. In vista del rovente rush finale, la Salernitana è pronta a chiedere la disputa in contemporanea della prossima giornata di campionato. La proposta verrà avanzata dal presidente Danilo Iervolino e dall’amministratore delegato Maurizio Milan durante l’assemblea di Lega in programma domani a Roma. Poche però le chance di accoglimento della richiesta, già definita dalle tv la programmazione degli orari della 37esima giornata. In sospeso anche l’orario del match con l’Udinese: si fa largo l’ipotesi della disputa alle 20:45 ma tutto dipenderà dalla Sampdoria. Se i blucerchiati saranno ancora immischiati nella lotta per non retrocedere, la decisione della Lega di programmare alle ore 15 di domenica gli impegni di Milan e Inter in chiave Scudetto potrebbe costringere anche le squadre in corsa per evitare la retrocessione in serie B a scendere in campo in orario diurno.

Sabato Romeo

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI