L'EMERGENZA EPIDEMIA

Il Covid in campo, una pioggia di rinvii

In serie D slittano Nocerina-Nola su richiesta degli ospiti e Gelbison-Sant’Agata per sospetti sugli ultimi avversari dei vallesi

SALERNO - Il Coronavirus continua ad intaccare il calcio dilettantistico. A farne le spese questa settimana, in serie D, sono la Nocerina e la Gelbison, costrette a mordere il freno.
Nel girone G la squadra molossa non scenderà in campo domani pomeriggio al San Francesco per affrontare il Nola. La società bianconera infatti è alle prese con casi di positività al Covid-19 e ha ottenuto così il rinvio della sfida. Ancora un intoppo in una stagione già tormentata per la Nocerina di mister Giovanni Cavallaro, alle prese con la seconda gara stagionale rinviata dopo quella con la Torres di due settimane fa (sardi poi battuti mercoledì scorso per 2-0). Per il recupero della sfida, i rossoneri sfideranno un Nola profondamente rivoluzionato: in settimana infatti il ds Gigi Pavarese e il tecnico Gigi Pezzella, con la società che ha affidato la panchina a Rosario Campana.

Domenica senza campionato anche per la Gelbison: rinviata al 4 novembre la gara contro il Sant’Agata valevole per la quinta giornata del girone I. La decisione della Lnd è scaturita dalla presenza di “casi sospetti” nel Troina con cui la Gelbison del tecnico Giuseppe Ferazzoli ha giocato la scorsa settimana. In D, insomma, in campo tra le salernitane sarà in campo solo la Polisportiva Santa Maria, impegnata domani nella trasferta di Paternò. Quasi dimezzato invece il menu delle partite in programma nel weekend tra i dilettanti regionali.

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI