«Cerci, un vero fallimento Ventura? È una garanzia» 

Cannella sul gennaio granata: «Sbaglia chi guarda al Benevento o all’Empoli È una finestra difficile, la società deve consegnare al mister innesti di qualità»

Il mercato invernale è lì, in attesa di un primo colpo che la Salernitana ancora rimanda. «Gennaio però non è mese facile», ammette Giuseppe Cannella. Lui, ex direttore sportivo della Salernitana, conosce bene le insidie della finestra di riparazione. Anzi, nelle scorse settimane era sceso in campo per dare un assist ai granata: «Il ds Fabiani era stato primo a chiedermi informazioni per Gabriel Charpentier». Prima del grave infortunio al ginocchio dell’attaccante francese in forza all’Avellino di Capuano.
Cannella, cosa si aspetta dalla Salernitana in questa sessione di mercato?
Qualche rinforzo di qualità. La società e l’allenatore hanno ribadito che c’è la necessità di ritoccare i reparti. Qualche innesto di valore serve a migliorare la rosa a disposizione di Ventura e a continuare l’inseguimento ai playoff.
I primi due potrebbero essere Aya e Curcio.
Sono buoni calciatori, di sicuro porterebbero esperienza. Aya è un difensore molto esperto, ha militato in squadre di vertice in serie C e col Pisa sta facendo bene. Si tratta di un difensore molto bravo a giocare sui tempi d’intervento. Curcio invece viene da una prima parte di stagione con scarsissimo minutaggio ma ha grandi qualità. Lo scorso anno è stato tra i protagonisti con il Brescia nella cavalcata verso la serie A.
Colpi in un mercato da sempre difficilissimo, specie in serie B.
La finestra invernale porta con sé tante complicazioni. Chi guarda al Benevento e all’Empoli sbaglia: i sanniti sono noti per le grandi spese di Vigorito, l’Empoli ha dalla sua il paracadute per la retrocessione dalla serie A. Ssono aspetti da non sottovalutare.
I tifosi si aspettano qualche movimento in attacco.
Parto dal presupposto che la Salernitana ha una buona batteria offensiva, che sta migliorando. Ventura è famoso per la sua capacità di rendere i propri attacchi prolifici. Certo, se Giannetti dovesse partire, è lecito aspettarsi qualche arrivo in grado di assicurare gol pesanti. Personalmente avrei puntato su La Mantia, è sempre stato un mio pallino. Ma poi l’Empoli ha sparigliato le carte con la super offerta presentata al Lecce.
Giannetti e Cerci sono le due delusioni?
Purtroppo sì. Giannetti non è riuscito a lasciare il segno nonostante le tante chance. Cerci invece è stato un fallimento per tutti. Poteva essere un colpaccio, anche per l’ingaggio che la Salernitana ha offerto al calciatore, ma così non è stato. Ventura lo ha aspettato, ha provato a rimetterlo in sesto ma purtroppo i pochi minuti e le tante difficoltà incontrate fin qui parlano per lui.
Lo stesso si può dire di Firenze?
Avevo grande curiosità per questo calciatore, credevo che a Salerno con Ventura potesse esplodere.
E Ventura?
Parliamo di un signor allenatore, un grande conoscitore di calcio. Non faceva la B da anni ma è riuscito col lavoro a dare una mentalità ad una squadra che lo scorso giugno ha lottato per non retrocedere.
Questa Salernitana può ambire ai playoff?
Ripeto: Ventura è sinonimo di risultato. Se la Salernitana crederà nei propri mezzi, potrà ambire ad arrivare tra le prime otto.
Sabato Romeo
©RIPRODUZIONE RISERVATA