Cavese, solo un pari Dìaz sblocca la gara Poi la beffa nel finale 

I metelliani al “Lamberti” non vanno oltre l’1-1 con il Giarre La squadra biancoblu è apparsa affaticata. Espulso Altobello

Dopo quattro vittorie iniziali, la Cavese conosce il gusto del pareggio, impostodal Giarre al “Lamberti”. Un pareggio che per i biancoblu ha il sapore dell’amaro perché arrivato nei minuti conclusivi ma è altrettanto vero che per la squadra di Ferazzoli non è stata una prestazione da ricordare negli annali, complice anche la fatica accumulata in settimana. Il punto va benissimo al Giarre del neo mister Infantino, che ha imbrigliato la capolista non dando gli spazi, e con un atteggiamento prudente riesce ad arrestare la serie di sconfitte consecutive, anche se è ancora in attesa della prima vittoria in campionato. All’inizio la compagine di casa fa fatica a trovare le conclusioni, perché anche i due attaccanti esterni del Giarre, Rossitto e Arcidiacono, aiutano i compagni in non possesso. Dopo una conclusione fiondata sul primo palo da Scalzone, con la parata di Anatrella, risponde la Cavese con una girata di testa di Fissore su rimessa di Altobello, nessun problema per Barbagallo. Al minuto 25 tira sul primo palo Arcidiacono che trova Anatrella pronto, ma al minuto 36 D’Amore di testa mette fuori. Nella ripresa Ferazzoli cambia due giocatori, Gabrieli e Maiorano per Carbonaro e Zielski, e modifica pure il modulo, passando al 4-3-3. Biancoblu pericolosi subito in avvio di secondo tempo con Allegretti ma il tiro ravvicinato dell’attaccante che era scattato sul filo del fuorigioco è respinto da Barbagallo. C’è bisogno anche di Koné e di Afri che arrivano dalla panchina e così l’azione della Cavese si fa più massiccia, e al 77’ Dìaz anticipa Sessa che finisce per fare fallo nella propria area di rigore sul centravanti argentino: penalty per la Cavese che viene trasformato dallo stesso Dìaz, autore del secondo gol personale in campionato. Il vantaggio della Cavese non resiste più di quindici minuti perché in pieno recupero, sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto dal Giarre, intercetta palla con la mano il difensore De Caro, l’arbitro Tomasi concede il penalty ai siciliani della cui esecuzione s’incarica con successo Marchetti: 1-1, con i biancoblu che finiscono in dieci a causa dell’espulsione di Altobello per proteste.
Orlando Savarese
©RIPRODUZIONE RISERVATA