SERIE C

Cavese, Modica: «C’è qualcuno che si sente in vacanza»

Il tecnico durissimo con i calciatori: «Imbarazzanti, chiedo scusa ai tifosi»

Paganese, Erra: «Troppo tesi»

CAVA DE' TIRRENI - Grande delusione per i tifosi biancoblu in trasferta al “Viviani”. Giacomo Modica, l’allenatore della Cavese si è assunto personalmente la responsabilità del ko di Potenza. Il mister è apparso preoccupato dall'appagamento. «L’unica cosa che posso dire in questo momento è chiedere scusa ai tifosi, al presidente, perché è stato uno spettacolo imbarazzante da parte nostra. Non siamo pervenuti. Il problema diventa serio e bisogna affrontarlo con la massima attenzione. Se sarà il caso, già domani magari ne parleremo con il presidente, e poi trarremo le nostre conclusioni. Ci è mancato tutto. Dall’altra parte c’era un Potenza voglioso, determinato, che ha giocato una grande partita, ha meritato di vincere, e noi abbiamo messo del nostro in questa gara. Noi abbiamo fatto cose importanti fino adesso, ma ora se qualcuno si sente già in vacanza, o ha staccato la spina perché ci trovavamo comunque a due o tre punti dai play-off, non lo tollero. Prestazione pessima, ma soprattutto ciò che è imbarazzante è qualcuno abbia già in testa che il campionato sia finito: questo se lo tolga dalla testa, e per chi pensa che il campionato sia già finito ci saranno le dovute conseguenze. Poi, se lo riterrà opportuno il presidente, posso anche farmi da parte, non c’è problema», spiega Modica.

Orlando Savarese