SERIE C

Campilongo: «Cavese, firmerei a vita»

Il tecnico: «Non ripeterei gli errori del passato. Sorteggio per la B? Non è calcio»

CAVA DE' TIRRENI - Il campionato di serie C è fermo dallo scorso 9 marzo, nel caso della Cavese l’ultima partita fu pareggiata col Potenza 0-0, si parla di chiuderlo qui ma c’è anche la speranza che il Coronavirus non abbia la meglio sulla voglia di tornare all’attività sportiva. Proprio ieri Francesco Ghirelli, il presidente della Lega Pro, ha detto che non esclude neanche di spostare molto in avanti un’ipotetica ripresa, in alternativa all’ipotesi di uno stop al campionato con quarta promozione decretata a sorteggio.

Ne ha parlato Salvatore Campilongo, il tecnico dei biancoblù, ha espresso questo pensiero ai microfoni di Eleven Sports: «Abbiamo dato ai giocatori tante indicazioni sugli allenamenti da svolgere in casa, è un gruppo di ragazzi perbene. In caso di ripresa del campionato, credo che sotto l’aspetto psicologico si dovrebbe lavorare - ha commentato il tecnico della Cavese -. Sotto l’aspetto fisico-atletico, dovevamo fare otto partite, e tornare a fare una lunga preparazione non sarebbe stato idoneo. Ritengo che mettere a repentaglio o in discussione la prossima stagione, per portare alla fine questa, sarebbe un suicidio. Tutti hanno una grandissima voglia di tornare a giocare, non voglio dare dei giudizi per quanto riguarda la salute, però da uomo di campo propenderei per un discorso proiettato al futuro. Il sorteggio per decretare la quarta promossa in B? Il calcio non è questo».

Con 36 punti nelle sue 26 partite da allenatore aquilotto, Campilongo stava svolgendo un buon lavoro, e la Cavese si era tirata fuori dalle zone pericolose della classifica, crescendo sotto l’aspetto della quadratura tattica. «I risultati fatti nella mia gestione sono sotto gli occhi di tutti, non li devo esternare io - ha detto il mister -. Credo che con la squadra che era stata costruita, con tanti giovani, abbiamo fatto un buon cammino. E la Cavese è anche una delle prime compagini in Italia per minutaggio.

Orlando Savarese

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI