SERIE B

Calciomercato Salernitana, Minala c’è: caccia al bomber

Il camerunense firma ed è convocato per Palermo, summit Gregucci-Fabiani

L'INTERVISTA A DI TACCHIO - GUARDA IL VIDEO

Palermo-Salernitana, l'arbitro e i convocati granata

In Sicilia granata con il lutto al braccio per ricordare Phil Masinga

Centenario, logo affidato agli studenti

SALERNO - Ricomincia da tre, pure se in tempi in cui c’è poco da ridere. Joseph Minala da ieri è (di nuovo) un calciatore della Salernitana, per la terza volta, sempre in prestito perché di mezzo c’è stato il semestre alla Lazio, dunque ha ricevuto il via libera a tornare restando di cartellino biancoceleste, anche se giura da cuore granata. «Ringrazio le squadre che mi hanno cercato (la Cremonese in primis, ndr) ma ho preferito essere qui, e sono davvero contento», dice sull’uscio della sede sociale. Si sente a casa, dunque non c’è bisogno d’ambientamento: subito in campo, un allenamento pomeridiano con la squadra di Gregucci (che ha posticipato alle 15 la seduta ch’era prevista per le 10.30) e stamattina la rifinitura, al termine della quale il camerunense sarà convocato per la trasferta di domani a Palermo. Poco prima della firma del camerunense, nell’attesa, il tecnico Gregucci e il ds Fabiani hanno fatto il punto della situazione. Colazione a base di mercato, perché Minala va bene, però la Salernitana non può fermarsi qui. Per la mediana stessa resta in piedi il discorso con il Perugia per Bianco, ma le priorità restano un terzino mancino e un attaccante. Per quest’ultimo ruolo è praticamente fatta con il Pisa per Cernigoi, centravanti classe 1995 - ex Paganese - che si legherà al club dell’ippocampo fino al 2022. Probabile un prestito al Rieti di Capuano sino a fine stagione. Va da sé che si cerchi altro. È tornato d’attualità il nome dell’esperto Cocco, chiuso da bomber Mancuso a Pescara, e sono spuntati pure il 20enne Scamacca del Sassuolo e Ganz dell’Ascoli. Intanto, si punta su Jallow: a breve dovrebbe esser riscattato dal Chievo e Gregucci è tentato dal dargli fiducia come centravanti a Palermo. Perché, nel mentre si “balla” sul mercato, per la Salernitana, che ieri ha pranzato al gran completo con il suo allenatore, domani ricomincia il campionato. E per chi crede di valere più di quanto fatto vedere fin qui, adesso, è tempo di dimostrarlo.

Dario Cioffi