SERIE B

Brescia-Salernitana, Rossi sfida l'airone Caracciolo

Il baby bomber granata è favorito per giocare dal 1’ in attacco insieme a Bocalon

SALERNO - Generazioni a confronto. Il 20enne Alessandro Rossi cerca gloria “a casa” del 36enne Andrea Caracciolo. La vigilia della trasferta della Salernitana a Brescia prefigura questa sfida a distanza tra il giovane attaccante granata e “l’airone” che in carriera ha segnato più di 150 gol con la Leonessa. La grande occasione per Rossi sembra ormai essere arrivata. La rifinitura di questa mattina al Volpe dovrà far accendere il definitivo semaforo verde ma le possibilità che la baby punta scuola Lazio giochi dal 1’ al Rigamonti sono altissime. L’azzurrino della Nazionale Under 20 dovrebbe scalzare Rodriguez, per fare coppia con Bocalon come terminali di un 3-5-2 che salvo clamorose sorprese sarà riconfermato. Un esempio di “clamorose sorprese”? Se Bollini lanciasse subito nella mischia Sprocati. È un’ipotesi difficile, considerando che l’esterno brianzolo è reduce da un lungo stop per infortunio. Più probabile che la Salernitana si giochi la carta Sprocati a gara in corso, considerando che un suo utilizzo dal 1’ potrebbe comportare anche un cambio di sistema di gioco, con un passaggio al tridente offensivo come accadde, per esempio, nella vittoriosa trasferta di Novara, ultima volta in cui i granata sono riusciti a portare via i tre punti in campo esterno. E se invece l’estroso monzese fosse impiegato non da attaccante, ma “arretrato” a esterno di centrocampo? È un’altra soluzione provata e valutata.