Anche Lippi al "premio Fortunato"

Iniziativa benefica dell'associazione "Fioravante Polito" per ricordare il terzino salernitano di Genoa e Juventus. L'appuntamento lunedì prossimo a Civitavecchia

La solidarietà attracca al molo di Civitavecchia. Il 26 gennaio, sulla nave Msc Fantasy ormeggiata nel porto laziale, l’associazione Fioravante Polito ricorda Andrea Fortunato con la prima edizione del Premio nazionale dedicato al terzino salernitano di Genoa e Juve stroncato dalla leucemia. Ci sarà anche Marcello Lippi, il ct della nazionale. Alzerà idealmente la Coppa del Mondo, esposta dalle ore 11 alle ore 17 nella sala conferenze della nave. La "Fioravante Polito", operante a Santa Maria di Castellabate e già fondatrice della Biblioteca del Calcio con una miriade di volumi in diverse lingue, chiederà a Flavio Falzetti, ex calciatore di C, di presentare sulla Fantasy "Oltre il novantesimo", il volume che il vecchio compagno di Montervino ai tempi del Taranto ha deciso di dare alle stampe per raccontare come sia venuto fuori dalla leucemia, dopo sette anni di lotte. «Falzetti è stato ricoverato nella stanza di Andrea Fortunato, all’ospedale di Perugia. Andrea si spegneva e lui entrava nella stessa camera. Il libro che pubblica e presenta contiene pagine di sofferenza ma anche l’inno alla vita ritrovata», dice Davide Polito, anch’egli segnato dalla scomparsa del papà Fioravante, cui ha intitolato l’associazione che presiede. Dopo mesi di preparativi, viene alla luce una kermesse nazionale, «grazie a Salvatore Gagliano, consigliere federale, e Domenico Pellegrino di Msc, presidenti onorari dell’associazione». Premi al ct Marcello Lippi, a Domenico Pellegrino, al professore Franco Aversa, al giornalista Bruno Pizzul. Riconoscimenti a personaggi dello sport, associazioni, fondazioni che operano nel sociale e che hanno donato libri alla biblioteca: Salvatore Gagliano, Giovanni Galli che profonde sforzi nella Fondazione Niccolò Galli, dedicata al figlio, calciatore del Bologna morto in un incidente stradale, Pietro Mennea, Zibi Boniek, Franco Mandelli, presidente nazionale Ail, Paola De Angelis, presidente Admo, i giornalisti Rai Enrico Varriale, Stefano Mattei, Enrico Testa, Gianni Cerqueti, Massimiliano Castellani de L’Avvenire di Milano, Giovanni Vitale de La Gazzetta dello Sport ed Enzo Todaro, l’emittente Telecolore. Riconoscimenti a Nascimento do Santos Aldair, Riccardo Garrone patron della Sampdoria e presidente della fondazione intitolata al padre Edoardo molto vicino all’ospedale Gaslini di Genova. E ancora a Daniele Balli, Salvatore Sullo guarito da un tumore, al giornalista Sky Marco Nosotti, Delio Rossi, Gigi Maifredi, Igor Protti, Giovanni Galeone, Bruno Giordano, Stefano Tacconi, Flavio Falzetti, Tavecchio presidente Lega Nazionale Dilettanti Valentina Maio, presidente del Lanciano, Gianfranco Visone, presidente del Nola, Serse Cosmi, Paolo Calabrese "Le Iene". (p.t.)