Al via la sfida a nascondino E Inzaghi va in contropiede 

Il mister dei sanniti non finisce nella rete dell’ex ct sulla formazione che è favorita «Dicono tutti che siamo più forti, ma lo fanno per farci cadere». Boom prevendita

Sfida a nascondino, tra Gian Piero Ventura e Pippo Inzaghi: partita a scacchi, la loro, per il derby Salernitana-Benevento. Ventura è intervenuto telefonicamente nel corso della trasmissione OttoGol, in onda su OttoChannel, gettando, ancora una volta acqua sul fuoco a chi gli chiedeva delle ambizioni della Salernitana di promozione in serie A: «Non sono venuto qui per questo, ma per provare a fare due cose, ricostruire e riportare entusiasmo. È ovvio che se la gente torna allo stadio vuol dire che c’è continuità di rendimento ma soprattutto di risultati. Però visto l’anno scorso non possiamo ipotizzare di competere per la serie A».
Occasione troppo ghiotta per non passare la palla, e i favori del pronostico, al giovane collega e prossimo avversario Inzaghi: «Il Benevento sicuramente è una squadra che può competere per la promozione diretta, ci riproveranno quest’anno dopo che gli è sfuggita la scorsa stagione, lo dice il mercato ma soprattutto una base molto forte, mentre noi abbiamo azzerato tutto».
Tranello in cui Super Pippo (che lunedì potrebbe lanciare dal 1' l'ultimo arrivato Hetemaj in mezzo al campo nel 4-4-2 proposto anche con il Cittadella) non è cascato, giocando a sua volta a “nascondino”, sempre ai microfoni di Ottochannel: «Dicono tutti che siamo i favoriti, ma lo dicono per metterci pressione e farci sbagliare, ci sono tante squadre forti, come la Cremonese, che ha fatto un grande mercato, l'Empoli, il Frosinone, ma anche la Salernitana. Si nascondono, ma hanno un tecnico esperto e una buona rosa, per cui ci sono anche loro». Confermando che la pretattica non conosce età. Un’attesa snervante, tra la sosta e la voglia di tornare in campo per misurarsi in un derby che la pausa per le Nazionali e il posticipo del match al lunedì stanno alimentando giorno dopo giorno. Salernitana e Benevento, soprattutto i rispettivi tifosi, fremono per provare a vedere confermato quanto di buono dimostrato nelle prime due giornate di campionato.
Così per la caccia al biglietto impennata doveva essere e così é stato. Si è chiuso ieri sera alle 20.30 il diritto di prelazione per gli abbonati della Salernitana per il match che vedrà gli uomini di Gian Piero Ventura sfidare il Benevento. In virtù della prima giornata granata stagionale, sono oltre 2000 i possessori del voucher stagionale che hanno acquistato il ticket per il posticipo di lunedì prossimo a prezzi scontati. Segnalati però diversi problemi nelle diverse ricevitorie abilitate, soprattutto in provincia dove i tanti possessori del voucher cartaceo non hanno potuto stampare materialmente il biglietto. Da questa mattina alle ore 10.00 partirá la vendita libera con la possibilità di sfondare per la prima volta in stagione il muro delle diecimila presenze. Partita ieri invece la prevendita per il settore ospiti riservata ai tifosi del Benevento con costo del tagliando sui 15 euro: l’anello della Curva Nord Inferiore andrà presumibilmente vicino al sold-out, accogliendo un numero vicino ai duemila tifosi giallorossi.
La Salernitana torna in campo questa mattina dopo due giorni di riposo concessi dallo staff al termine dell’allenamento di domenica.
Stefano Masucci
©RIPRODUZIONE RISERVATA