IL CASO

Addio al Foggia, la Paganese vede la C

Iscrizioni, un’altra estate di fuoco: i satanelli dalle speranze di B alla scomparsa

PAGANI - Albissola, Arzachena, Foggia, Lucchese e Siracusa non iscritte; Palermo, Trapani e Rieti con il fiato sospeso permettono alla Paganese di intravedere la serie C. Sono state ore roventi per i campionati professionistici, alle prese con le scadenze per la presentazione delle domande d’iscrizione. Le mancate presentazioni delle domande spalancano le porte alle riammissioni, con la Paganese che, complice anche le difficoltà del Fano e al pari di Modena e Cerignola, potrebbe ritrovarsi presto in serie C insieme a Virtus Verona e Bisceglie, davanti agli azzurrostellati nella speciale graduatoria. Dopo le bandiere bianche alzate da Albissola, Arzachena e Siracusa nei giorni scorsi, clamorosa è l’uscita di scena del Foggia. La società dauna, che nelle scorse settimane aveva lottato per il ripristino e la successiva partecipazione ai playout di serie B e con in essere ancora un ricorso per il ripescaggio in cadetteria, non prenderà parte al prossimo campionato di serie C. Dopo il disimpegno dei Sannella, a poche ore dalla scoccare della mezzanotte diversi imprenditori interessati alle sorti dei satanelli hanno fatto retromarcia lasciando così cadere ogni speranza. Per una delle storiche piazze del calcio italiano toccherà dunque ripartire dalla serie D. Come i satanelli anche la Lucchese, alle prese con i problemi legati all’impianto di gioco di Porta Elisa che hanno costretto l’avvocato Massone ad alzare bandiera bianca. (s.r.)

L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA OGGI