Skip to content

Scoppia la pace in casa Cavese, Logiudice non va via

di Orlando Savarese
Il ds, dopo i recenti malumori, ha seguito con patron Lamberti e il tecnico Di Napoli la finalissima della Juniores
Scoppia la pace in casa Cavese, Logiudice non va via

Ieri pomeriggio al campo sportivo “Torrini” di Sesto Fiorentino, dove la Juniores Nazionale della Cavese ha sostenuto la finalissima contro l’Alcione Milano, era presente il direttore sportivo aquilotto Pasquale Logiudice seduto accanto all’allenatore Raffaele Di Napoli e al presidente Alessandro Lamberti. Può essere un segnale di vicinanza e chissà, di ritrovata serenità. La scorsa settimana pareva essere stata difficile in casa Cavese: addirittura la stampa nazionale aveva lanciato l’allarme preannunciando un periodo di riflessioni personali da parte di Logiudice stesso, circa l’opportunità o meno di proseguire con il progetto tecnico, nessuno del club aveva voluto rilasciare dichiarazioni in merito, ma poi c’è evidentemente stato dialogo tra le parti e quindi, se non interverranno fatti nuovi, ogni perplessità da parte del ds potrebbe essere stata superata.

Logiudice è considerato dalla Cavese figura centrale per le strategie di mercato, non a caso è stato riconfermato per le prossime due stagioni dopo l’ottima stagione scorsa culminata con la promozione della Cavese in C, e se egli rea sterà come tutti si augurano, ciò significherà dare continuità al progetto. Per la cronaca, a Sesto Fiorentino la Cavese Juniores ha perso 2-0 la finalissima nazionale con l’Alcione, subendo un gol per tempo con Pacifico al 30’ e con Lione al 65’.

Leggi anche