Skip to content

Asd Antonio Esposito: «Accettiamo bimbi, non fenomeni»

di Nicola Salati
Il diesse: «Abbiamo allontanato anche genitori troppo pressanti con i figli. Siamo per i sani valori dello sport»
Asd Antonio Esposito: «Accettiamo bimbi, non fenomeni»

«Noi accettiamo solo bambini non fenomeni». Lo urlano forte e chiaro all’Asd “Antonio Esposito” di Camerota attività che da oltre 15 anni è punto di riferimento nel Golfo di Policastro per i tanti bambini che si avvicinano al mondo del calcio. «Per insegnare ai bambini bisogna pensare solo ai loro bisogni, non a quelli dei loro genitori», spiega il direttore sportivo Pierantonio Esposito che poi aggiunge: «Abbiamo allontanato anche dei genitori che pressavano i propri figli perché noi da sempre siamo contro la mercificazione». Buone pratiche si traducono anche nella realtà visto che nell’anno calcistico appena concluso – l’impegno della Asd “Antonio Esposito” si è sostanziato nell’attività di base e nel calcio femminile amatoriale – si sono tenuti numerosi seminari formativi sul bullismo e sulla tematica delle false aspettative dei genitori sui bambini perché «noi vogliamo far divertire i bambini senza fare alcuna selezione. Una pratica che non facciamo e non vogliamo che sia fatta anche in altre realtà», precisa Esposito che poi denuncia: «Le regole dettate dalla Figc sono chiare e vanno apllicate ma purtroppo non c’è vigilanza con gli addetti ai lavori che non sono assolutamente formati sull’etica morale e soprattutto non hanno il minimo pensiero che stanno formando dei giovani atleti e quindi gli uomini di domani».

Infatti dalla scuola calcio – presieduta da Simona Diotaiuti e che vede nei quadri dirigenziali Felice D’Andrea – di stanza a Camerota si tende a sottolineare come «gli allenamenti, le partite e le altre attività devono essere vissute dai nostri tesserati come occasione di socializzazione poiché è sempre più difficile, pure nei nostri borghi, vedere i bambini divertirsi per strada e quindi ci sembra giusto che in quelle ore che stanno da noi ci sia la possibilità di aggregazione».

Sul campo, invece, l’attività dell’Asd “Antonio Esposito” ha visto i bambini giocare sia nei tornei organizzati dalla Figc sia in quelli messi in piedi dal Csain ma un’importante novità si prospetta con l’inizio del nuovo anno visto che nei prossimi giorni verrà formalizzata e quindi ufficializzata un’affiliazione con una nota società professionistica del Nord Italia. «Siamo presenti sul territorio da 15 anni – spiega Esposito – e andremo avanti sempre più forte che mai. Inoltre daremo la possibilità ai nostri tesserati di venire in contatto anche con una realtà radicata nel calcio professionistico così da farli avvicinare anche a metodologie di lavoro sul campo sempre più innovative ma allo stesso tempo continueremo la nostra mission che è quella di insegnare e trasmettere i sani valori dello sport tramite il gioco del calcio», conclude il direttore sportivo. Insomma una realtà sempre più al passo con i tempi.

Leggi anche