Skip to content

Salernitana, grandi manovre per lo Iervolino bis

Iscrizione alla B fatta, si decidono dg e mister in attesa di un’offerta rilevante per cedere la società. Tchaouna-Lazio, intesa
Salernitana, grandi manovre per lo Iervolino bis

La settimana della ripartenza si è aperta con la formalizzazione dell’iscrizione al prossimo campionato di serie B. La Salernitana ha completato ieri l’iter, con il via libera alla fideiussione da 800mila euro per il semaforo verde al prossimo campionato cadetto. Il primo passo del “dare continuità al progetto” che era stato il manifesto rilanciato da Maurizio Milan circa dieci giorni fa. Le ore concitate però per l’attesa di offerte dei fondi americani non hanno avuto seguito. Fin qui, le proposte dei due soggetti interessati non sono arrivate sul tavolo di Danilo Iervolino.

Sotto la supervisione del patron granata invece ci sono andati i piani di rilancio della Salernitana redatti dall’amministrazione sotto la supervisione dell’ad Milan. Proiezioni che ora hanno preso slancio e sulle quali si sta concentrando tutto il lavoro della società. Contatti per le future sponsorizzazioni, la strategia per la prossima campagna abbonamenti, supervisioni delle linee da gara, preparativi per il ritiro di Rivisondoli (già concordati vari aspetti, con la Salernitana che avrà nuove strutture amovibili in Abruzzo adibiti a store). Tutto in attesa di capire se ci sarà spazio per il progetto di un nuovo organigramma temporaneo con l’inserimento di una società di servizi sportivi. Gli occhi però sono puntati soprattutto sulla scelta del nuovo direttore generale. La Salernitana ha deciso di aspettare Guido Angelozzi.

Dopo i contatti dei giorni scorsi e l’aver incassato il grande interesse del club granata, il dirigente siciliano è pronto a guardarsi negli occhi con il patron del Frosinone Maurizio Stirpe per tracciare la linea per il futuro. Il club ciociaro, forte dei tre anni di contratto che legano Angelozzi al Frosinone, aspetta e spera. Il club granata però è pronto a cautelarsi e ragiona sulle alternative: Meluso, Maiorino, Valentini e Osti i nomi sondati. Il compito più impellente resta quello di vendere a buon prezzo i talenti migliori per rimpinguare il tesoretto per la prossima campagna estiva. Il primo a salutare sarà Loum Tchaouna. Il francese è virtualmente un nuovo calciatore della Lazio. L’esterno classe 2003 è stato a Formello per sostenere le visite mediche in attesa di sottoscrivere un contratto quinquennale che da un milione di euro più bonus a stagione.

I biancocelesti verseranno la clausola da 8 milioni di euro, con il 40 per cento che verrà erogato al Rennes, ex club di Tchaouna. La Salernitana sonda il mercato anche per gli altri “big”: Coulibaly è nel mirino degli arabi dopo l’interessamento di Lazio e Monza, Maggiore piace al Parma che pensa anche a Pirola. Il capitano dell’Under 21 però è obiettivo del Torino che pensa allo scuola Inter per sostituire Buongiorno in caso di addio del capitano granata. Il Salisburgo chiede uno sconto sui 5 milioni di euro che la Salernitana chiede per Daniliuc. Bradaric è nel mirino dell’Udinese. E poi c’è il caso Dia: il senegalese rifiuta le destinazioni italiane (Lazio e Fiorentina si sono fatte sotto) e sogna la Premier League. Primi contatti con un club ma le condizioni sono lontane dalla richiesta di 12 milioni che la Salernitana spera di portare a casa a stretto giro di posta.

Leggi anche