Skip to content

Cessione Salernitana, l’ultima offerta a Iervolino

di Alfredo Boccia
Il Fondo statunitense entro sabato deve presentare la proposta vincolante
Cessione Salernitana, l’ultima offerta a Iervolino

Cinque giorni, ancora, per la probabile fine della telenovela sulla cessione o meno della Salernitana. Dentro o fuori, per ora. Scade infatti oggi il termine del confronto in corso da diverse settimane tra l’attuale proprietà del club granata made in Danilo Iervolino – rappresentata dall’amministratore delegato dell’ippocampo Maurizo Milan – ed un Fondo americano – i cui interessi sono curati da uno studio legale internazionale presente in tutti i continenti e con oltre mille collaboratori – più che interessato all’acquisto della società granata. Poi, entro la mezzanotte di sabato, dagli Stati Uniti dovrà giungere a patron Iervolino un’offerta economica definitiva che il proprietario della Salernitana potrà decidere di accettare o meno. In pratica bando alle chiacchiere, si fa sul serio.

Il valore

La due diligence in atto fra le parti fino ad ora ha riguardato la determinazione del giusto valore della società e l’accertamento della presenza o meno di elementi critici in grado di compromettere il buon esito della trattativa. Ed il Fondo americano, quotato al NASDAQ (National Association of Securities Dealers Automated Quotation in italiano “Quotazione automatizzata dell’Associazione nazionale degli operatori in titoli”) al momento non avrebbe individuato criticità rilevanti per la prosecuzione del confronto. Quindi in casa Salernitana è attesa una offerta economica vincolante.

Leggi anche