Skip to content

Salernitana-Verona 1-2, i granata perdono l’ultima in casa

Troppo tardi il gol di Maggiore per riequilibrare i gol di Suslov e Folorunsho
Salernitana-Verona 1-2, i granata perdono l’ultima in casa

La Salernitana perde anche l’ultima partita casalinga. I granata, già retrocessi, vengono sconfitti per 2-1 dal Verona che si salva matematicamente con una giornata di anticipo. I gol degli scaligeri arrivano nel primo tempo prima Suslov e poi Folorunsho. I granata riescono solo a ridurre le distanze all’89’ con Maggiore.

Salernitana-Verona, cronaca primo tempo

Mister Colantuono schiera la Salernitana con il 3-4-2-1 con Fiorillo riconfermato in porta e in attacco Weissman da primo minuto con ad agire alle sue spalle il duo formato da Kastanos Tchaouna. A 2′ sono gli ospiti a rendersi pericolosi con Noslin che entra in area ma lascia partire un sinistro che finisce sull’esterno della rete. Verona che si fa vedere cinque minuti più tardi con un insidioso cross di Duda ma Fiorillo in uscita bassa salva. Al 13′ Sambia è ammonito per un fallo su Suslov. Al 18′ Noslin approfitta di un liscio di Fazio ma il suo tiro è largo. Il vantaggio è però nell’aria e arriva puntuale al 22′ con un errore in uscita dei granata e palla che arriva a Suslov che dal limite infila Fiorillo con un tiro preciso nell’angolino. Alla mezz’ora primo squillo della Salernitana con una punizione dalla trequarti calciata da Kastanos che però termina tra le braccia di Montipò. Ospiti che controllano e che si fanno vivi in avanti al 43′ con un tiro dal limite di Folorunsho che però termina a lato. Il centrocampista di proprietà del Napoli in pieno recupero sigla il 2-0 sfruttando un assist preciso di Lazovic.

Salernitana-Verona, cronaca secondo tempo

Mister Colantuono prova a cambiare la Salernitana inserendo Maggiore e Candreva al posto di Coulibaly e Pirola. Ma è il Verona a rendersi pericoloso al 47′ con Suslov che avvia un’azione di ripartenza, cede la palla a Noslin che però non centra il palo lungo della porta difesa da Fiorillo e la palla termina a lato. Al 54′ è ancora Noslin pericoloso dall’interno dell’area piccola ma Fiorillo si fa trovare pronto a respingere l’insidia. Due minuti più tardi arriva anche il primo ammonito del Verona: Duda. Al 60′ è Candreva che si mette in proprio ma il suo tiro si perde sul fondo. Al 71′ il direttore di gara ammonisce Basic, salterà la prossima gara, e due minuti dopo Tchaouna: entrambi per atterramento. Al 76′ quarto cambio per Colantuono con dentro Fusco (esordio) e fuori Weissman. Al 72′ doppia ammonizione per reciproche scorrettezze: Tchaouna-Serdar. Ma è sempre il Verona a rendersi pericoloso con Folorunsho che al 79′ colpisce il palo con un diagonale rasoterra. All’82’ Colantuono opera anche l’ultima sostituzione con Vignato che prende il posto di Kastanos. Quando meno te lo aspetti la Salernitana accorcia le distanze con Maggiore che è abile a infilare alle spalle di Montipò dopo un palo colpito da Pierozzi sugli sviluppi di un angolo.

Salernitana-Verona 1-2, il tabellino

SALERNITANA (3-4-2-1): Fiorillo; Pierozzi, Fazio (25′ st Manolas), Pirola (1′ st Maggiore); Sambia, Basic, Coulibaly (1′ st Candreva), Zanoli; Kastanos (37′ st Vignato), Tchaouna; Weissman (31′ st Fusco). In panchina: Costil, Salvati, Pasalidis, Pellegrino, Legowski, Sfait, Boncori. Allenatore: Colantuono.

VERONA (4-2-3-1): Montipò, Tchatchoua, Dawidowicz, Coppola, Cabal (22′ st Magnani); Duda, Serdar; Suslov (35′ st Dani Silva), Folorunsho (35′ st Swiderski), Lazovic (46′ st Vinagre); Noslin. In panchina: Chiesa, Perilli, Belahyane, Tavsan, Mitrovic, Centonze, Charlys, Ajayi, Corradi, Bonazzoli. Allenatore: Baroni.

ARBITRO: Marco Di Bello di Brindisi (assistenti: Galetti-Scatragli. IV Uomo: Bonacina. Var: Marini. Avar: Abisso).

RETE: 22′ pt Suslov (V), 48′ pt Folorunsho (V), 44′ st Maggiore (S).

NOTE – Ammonito: Sambia (S), Duda (V), Basic (S), Tchaouna (S), Serdar (V). Recupero: 4′ pt, 4′ st.

Leggi anche