Skip to content

 Angri Pallacanestro contro la corazzata Orlandina

Il presidente Campitiello chiama a raccolta tutti i tifosi
 Angri Pallacanestro contro la corazzata Orlandina

Uniti per compiere un’impresa e mantenere vivo il sogno playoff. L’Angri Pallacanestro chiama a raccolta tutta la propria tifoseria, domenica alle ore 18 al PalaGalvani, in vista dell’ultima uscita casalinga dei Play-In Gold. Di fronte una corazzata come l’Infodrive Orlandina Basket, reduce dalla sconfitta di Monopoli. I ragazzi di coach Chiavazzo si giocheranno tutte le loro carte per tenere vive le speranze di post season Angri al momento è sesta, pari punti con Monopoli con scontri diretti a favore. Due punti sarebbero davvero ossigeno. C’è ancora rabbia e amarezza per l’epilogo di domenica scorsa contro la Viola Reggio Calabria, ma i Condor hanno abituato tutti a grandi sorprese. La squadra di coach Domenico Bolignano è attualmente seconda, dietro la capolista Molfetta. In campo ci sarà un giocatore esperto come Jasaitis, ancora capace di fare la differenza a 42 anni. Dietro di lui i vari Caridà, Palermo, Gatti e Marini.

Queste le parole del presidente Alfonso Campitiello: «Domenica sarà l’ultima partita in casa della seconda fase, prima degli eventuali playoff. E’ ancora tutto aperto, servirà un’impresa per battere, credo, la squadra più forte del campionato. Per fare ciò abbiamo bisogno della spinta dei nostri splendidi tifosi, per la giornata grigiorossa che abbiamo organizzato. Tutti assieme dobbiamo condurre i ragazzi alla vittoria. Serve concentrazione da parte di tutti. Sono convinto, che se giochiamo come sappiamo fare, con la spinta del PalaGalvani che sarà il nostro sesto uomo, faremo un’impresa che ci manterrebbe in corsa per un posto nella post season. Che sarebbe il coronamento di un grande sogno di una stagione già al di sopra delle nostre aspettative. La classica ciliegina su una grande annata, che diventerebbe perfetta».

Leggi anche