Skip to content

Salernitana, per Dia ora Lotito strizza l’occhio

di Sabato Romeo
La Lazio dell'ex patron punta a tesserare l'attaccante granata
Salernitana, per Dia ora Lotito strizza l’occhio

Un futuro tutto da scrivere con la certezza che sarà lontano da Salerno. Le sirene in arrivo dall’Europa, con la tentazione biancoceleste che si fa forte. Lazio-Salernitana di venerdì sera sarà sfida che riaprirà il libro dei ricordi. Soprattutto per Claudio Lotito, ex co-patron che acquistò il club granata nel 2011 dalle ceneri del doloroso fallimento della Bersagliera. Un’esperienza decennale fino alla promozione in serie A, alla parentesi “trust” prima dell’arrivo di Danilo Iervolino. Rivali in campo, con le dinamiche del mercato che potrebbero permettere di allacciare i rapporti. L’argomento per una possibile “trade union” è Boulaye Dia, calciatore in rotta con la Salernitana ma ora nella short-list del ds biancoceleste Angelo Fabiani per sostituire Ciro Immobile.

Colpo “low cost”

L’occasionissima low-cost dettata dalla rottura fra il senegalese e il club campano ha fatto balzare l’ex Villareal tra le primissime scelte dei biancoazzurri. Il valore di mercato resta però tutto da quantificare. Il motivo è legato alle trattative in corso tra i legali della Salernitana e il pool di avvocati scelti dal calciatore per trovare un accordo fino al termine della stagione. La società granata chiede un lifting sull’ingaggio del senegalese e l’inserimento di una clausola rescissoria intorno ai 12 milioni di euro, cifra versata in estate per strapparlo al Villareal. Il calciatore però nicchia, volenteroso di ritrovare il campo ma anche di abbassare drasticamente la cifra per salutare la Salernitana senza troppi rimpianti dopo un’annata sportivamente orribile.

Leggi anche